La Paglia, giovedì la decadenza ma attenzione alle imboscate

Redazione

La Paglia, giovedì la decadenza ma attenzione alle imboscate

martedì 13 Aprile 2021 - 10:06
La Paglia, giovedì la decadenza ma attenzione alle imboscate

E' notorio che La Paglia abbia trovato nel deputato regionale Tommaso Calderone, capogruppo di Forza Italia, un alleato altamente interessato. Stando alle voci di corridoio, il deputato barcellonese sarebbe lo sponsor del dg dell'Asp di Messina e starebbe facendo di tutto per salvargli la cadrega. Ci riuscirà nell'impresa? Lo vedremo giovedì, ma comunque vada a finire questa vicenda che ha suscitato un vespaio di polemiche e indignazione per la gestione dell'emergenza sanitaria a Messina, è bene che si sappia che Calderone sta tentando di salvargli la poltrona.

Giovedì la Vi Commissione parlamentare voterà la decadenza del manager dell’Asp Paolo La Paglia, come richiesto dal governatore Nello Musumeci. Si tratta di un parere consultivo, quindi non vincolante, ma dall’alto contenuto politico. Se da un lato le opposizioni sono compatte per mandare a casa il manager della Sanità, dall’altro c’è la maggioranza che potrebbe riservare la classica imboscata al governatore Musumeci che ha l’interim alla Salute pubblica.

E’ notorio che La Paglia abbia trovato nel deputato regionale Tommaso Calderone, capogruppo di Forza Italia, un alleato altamente interessato. Stando alle voci di corridoio, il deputato barcellonese sarebbe lo sponsor del dg dell’Asp di Messina e starebbe facendo di tutto per salvargli la cadrega. Ci riuscirà nell’impresa? Lo vedremo giovedì, ma comunque vada a finire questa vicenda che ha suscitato un vespaio di polemiche e indignazione per la gestione dell’emergenza sanitaria a Messina, è bene che si sappia che Calderone sta tentando di salvargli la poltrona.

I sindacati, anzi la Uil è sul piede di guerra e auspica che l’esperienza infausta, anzi caratterizzata da inadeguatezza per dirla con Calapai e Tripodi, possa concludersi dopo la devastante relazione della Commissione d’inchiesta spedita a suo tempo a Messina dall’ex assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

Paolo La Paglia sta comunque tentando di difendersi a livello legale e si dice abbia affidato le carte ad un avvocato indicato dallo stesso Tommaso Calderone. La strada è comunque tortuosa e la decadenza del manager dovrebbe essere cosa fatta, ma c’è qualcuno che lo vorrebbe salvare attraverso un autentico smacco alla popolazione messinese che sta ancora piangendo le vittime da Covid. Colpa della cattiva gestione dell’emergenza Sanitaria? Lo avrebbe disvelato la Commissione d’inchiesta, ma lo chiarirà certamente la magistratura che sta indagando proprio sull’Asp e su un appalto da 10 milioni di euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta