La solidarietĂ  dei vigili urbani… non sono tutti “sceriffi”

La fotografia è stata scattata questa mattina in via Dogali, nei pressi di piazza Cairoli. Un’immagine che ritrae due agenti municipali e un’anziana signora piegata dal peso della sue etĂ . La scena non è passata inosservata all’occhio del cronista, perchĂ© quei due vigili urbani in un gesto di solidarietĂ  hanno conferito dignitĂ  al glorioso Corpo della Polizia municipale di Messina. DignitĂ  ultimamente offuscata agli occhi dei cittadini

Vigili amici dei cittadini, potrebbe essere questo il titolo di un “affresco sociale” che fa da controcanto all’immagine “poliziesca” che qualcuno ha tentato di fare diventare prevalente, in una cittĂ  che ha bisogno di questi gesti immensi. E non è un caso, se la notizia sostituisce l’apertura di questa mattina che descriveva l’altro volto della Municipale. Quello fatto di blitz, multe e sequestri della squadra Annonaria, guidata dal commissario Giardina, il quale agisce con la supervisione dell’assessore Dafne Musolino il cui eccessivo presenzialismo impone molteplici domande. La prima, senza scendere nel personale, ma non ha niente altro da fare il sabato sera che “scorrazzare” per la cittĂ  al fianco degli agenti della municipale?

L’assessore Musolino forse custodisce nel cassetto un sogno mai realizzato: ovvero diventare vigile urbano. La sua presenza non è altrimenti spiegabile. Intorno al Corpo della Polizia municipale di Messina – parliamo di tutti gli agenti indistintamente -, si sta creando una frattura insanabile con il cittadino che si sente perseguitato dal “casco bianco”, in ogni dove. E’ innegabile che il messinese sia indisciplinato per natura, ma avere sostituito la prevenzione con la repressione ha forse scavato un solco fra vigili e cittadini.

L’immagine che è destinata a diventare un’icona delle buone prassi degli agenti municipali, dimostra che anteporre la sensibilitĂ  alla pistola ha effetti mediaticamente e socialmente devastanti.

Complimenti agli agenti ritratti nella foto che hanno aiutato la vecchietta a portare le sporte della spesa e l’hanno accompagnata fino ad una panchina per riprendersi dalla fatica. Cento, mille di questi agenti, meno vigili-sceriffi alla Giardina.

Condividi




Change privacy settings