Comune di Messina, firmato il contratto decentrato. La soddisfazione della Uil-Fpl

“La corsa contro il tempo per sottoscrivere il contratto decentrato entro il 31/12/2019 ha avuto l’esito sperato, soprattutto per non far perdere l’opportunità di ottenere una progressione economica orizzontale al personale avente diritto per l’anno 2019. La ripresa della trattativa per definire il C.C.D.I. (Contratto collettivo decentrato integrativo) 2019/2021, interrotta inspiegabilmente nel mese di giugno, è stata riavviata nel mese dicembre, con lunghissime riunioni protrattosi a volte fino a notte inoltrata, per poter trattare tutti gli articoli e arrivare in tempo utile a sottoscrivere il contratto definitivo entro il 31/12/2019”.

Lo scrivono in una nota stampa Pippo Calapai ed Emilio Di Stefano, rispettivamente segretario generale e responsabile provinciale della Uil-Fpl Messina.

“La pre intesa tra la delegazione trattante e le organizzazione sindacali è stata sottoscritta il 24/12/2019, vigilia di Natale, e se l’obiettivo è stato raggiunto, lo si deve anche alla celerità con cui è stato reso il parere, favorevole, da parte del Collegio dei Revisori dei Conti. Sono stati rimodulati i criteri e gli importi per corrispondere i compensi accessori dei dipendenti (Disagio, Rischio, Responsabilità, ecc.), mentre per il personale del Corpo di Polizia Municipale, sono stati stabiliti i criteri ed i compensi per erogare le Indennità di servizio esterno, di funzione, dai proventi delle violazioni al codice della strada, ecc. in conformità a quanto previsto dal CCNL – del comparto Autonomie Locali, dalle leggi e dai regolamenti vigenti. Altresì, è stato previsto un nuovo sistema di valutazione per erogare i compensi della cosiddetta produttività individuale e collettiva (Performance), cui sono stati destinati circa €2.400.000,00”.

La Uil-Fpl esprima la propria soddisfazione per “Aver ottenuto e definito le procedure per assegnare le Progressioni Economiche Orizzontali all’interno delle Categorie nel triennio 2019/2021, i cui criteri, condivisi da tutte le OO.SS., sono completamente innovativi rispetto al passato. Pertanto, l’obiettivo prefissato dalla scrivente O.S. di rasserenare i dipendenti esclusi per i noti motivi dalla PEO 2018 è stato raggiunto, e nel contempo, viene data la possibilità a chi ha maturato i 24 mesi di anzianità nella posizione economica in godimento, di poterne ottenere un’altra con decorrenza 01/01/2019, grazie alle risorse a tal fine assegnate che ammontano a € 450.000,00. Del risultato raggiunto, si da atto e merito al Presidente della delegazione trattante, dott.ssa Rossana Carrubba, che ha mediato egregiamente le proposte provenienti dalle Organizzazioni Sindacali e le direttive impartite dall’Amministrazione”.

Condividi




Change privacy settings