Parcheggi Papardo, l’azienda avvia procedura di revoca della gestione. Esultano i sindacati

Il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Papardo, Mario Paino, durante la riunione tenutasi il 30 Luglio, ha comunicato che l’azienda sta procedendo  al  recesso dell’appalto per la gestione del parcheggio a pagamento del Papardo, pertanto la sosta non sarà a pagamento per i lavoratori. Esprimono  compiacimento Pippo Calapai, Corrado La Manna e Livio Andronico, rispettivamente segretario generale, responsabile provinciale area medica e segretario aziendale della Uil-Fpl Messina; Francesco Fucile, Guglielmo Catalioto, Antonio Trino e Francesco Sigari (segretario generale, responsabile provinciale area medica, coordinatore provinciale e segretario aziendale della Fp-Cgil); e Rosario Di Carlo, segretario provinciale Fvm-Fisu.

“Nel plaudire  all’iniziativa  intrapresa dall’azienda con grande senso di responsabilità, non possiamo non prenderci i meriti di tale decisione infatti,le scriventi organizzazioni sindacali e solo loro, sulla vicenda parcheggi hanno intrapreso fortissime iniziative di natura giudiziaria  e non solo. Difatti, nella giornata del 17 luglio a seguito di autoconvocazione  si e‘ tenuta l‘ assemblea con i lavoratori, durante la quale all’unanimita, e‘ stato deliberato  e  dichiarato  stato di agitazione  ai sensi della legge 146/90,chiedendo un  incontro  urgente  a S.E. il Prefetto di Messina,alla presenza del Manager del Papardo, per il raffreddamento del conflitto e cosi’da  evitare di intraprendere tutte  quelle azioni sindacali necessarie anon incorrere in  danni economici attinenti al  personale dipendente che, avrebbero potuto condurci finanche alla dichiarazione di sciopero. Oggi rimaniamo in stand-by, sicuri che l’A.O. Papardo porti a compimento quanto comunicato ai lavoratori  con la nota folium del 1 agosto ed attendiamo fiduciosi, la  revoca della delibera di affidamento“.

Condividi




Change privacy settings