Incendi, interi villaggi della zona nord restano senz’acqua

Una doppia beffa, le fiamme che danneggiano gli impianti di sollevamento dell’Aman, quindi rubinetti a secco in migliaia di case. Lo comunica l’Amam. “A causa del vasto incendio che sta devastando l’area boschiva dei villaggi collinari nord, due centraline dell’Enel che alimentano gli impianti di sollevamento di Amam sono rimaste danneggiate, impedendo l’approvvigionamento regolare dei serbatoi che servono gli abitati di San Michele,  San Rizzo, Castanea,  Pisciotto,  le Reginella,  tutte le “Masse”.
In questi centri, domani non sarĂ  possibile assicurare la regolare distribuzione idrica. Appena si potrĂ  accedere sui luoghi, i tecnici di Aman provvederanno a verificare l’entitĂ  dei danni subiti dagli impianti a stimare i tempi di ripristino della normale distribuzione.
Amam sta assicurando la massima collaborazione alla Protezione civile per l’approvvigionamento degli automezzi impegnati nelle operazioni di spegnimento dell’incendio ed un servizio di autobotti per eventuali situazioni di emergenza che dovessero presentarsi, soprattutto per le strutture sanitarie o di assistenza presenti nelle aree interessate”.

Condividi