Meteo: forti temporali sabato, soleggiato domenica

redstage

Meteo: forti temporali sabato, soleggiato domenica

sabato 11 Settembre 2021 - 10:17

Dopo averci carbonizzato e brutalizzato per circa 3 mesi, l’anticiclone subtropicale ha alzato bandiera bianca e si é finalmente smaterilizzato. Da svariati giorni, l’assenza di uno egida anticiclonica ha dato modo ad aliti continentali di interagire ripetutamente con il mare caldissimo, dando la stura a innumerovoli temporali anche a regime di nubifragio.

L’energia potenziale incamerata é tale da creare scompiglio ogniqualvolta il Tirreno entra in contatto con infiltrazioni fredde d’estrazione russa. In queste ultime ore, un flusso sciroccale prefrontale sta preludendo ad un corposo peggioramento che si manifesterá drasticamente e incisivamente dal pomeriggio di sabato, aprendo un turbolento week end da attenzionare soprattutto sul Tirreno centrale.

Come evidenzia Gfs, nessuna copertura anticiclonica riuscirá a frustrare l’intervento di un cavo d’onda, che penetrando dalla porta atlantica, genererá un vortice depressionario ben strutturato in quota, privo di ossatura baroclina. L’ occhio del ciclone si destreggerá animatamente sul Tirreno occidentale, est shiftando dal tardo pomeriggio.

L’invorticamento repentino del minimo depressionario con la cooperazione di un intensi nucleo di vorticitá positiva in azione sul Tirreno centrale, dará adito ad un vastissimo cluster temporalesco di immani proporzioni, che potrebbe ingigantirsi ragguardevolmente dalla tarda mattinata. La mastondontica organizzazione temporalesca supercellulare potrebbe assumere una degenerazione autogenerante, raggiungendo il suo apice convettivo nel pomeriggio, sfoderando un diametro di almeno 500-600 km.

Una intensissima attivitá ceraunica scaturirá ineluttabilmente dalle marcatissime turbolenze e il getto occidentale potrebbe trasportare i cumulonembi soprattutto sulle Eolie maggiormente esposte al flusso perturbato. Inizialmente, alcuni rovesci a carattere temporalesco figli della warm conveyor belt potrebbero interessare transeuntemente il messinese ionico durante la mattinata, senza risvolti alluvionali.

Ma dal tardo pomeriggio, un fronte freddo incalzerá da ovest, instaurando un regime marcatamente instabile anche per il versante tirrenico e occasionalmente anche per la città dello Stretto.
Con questo quadro estremamente aleatorio, delineiamo una tendenza al peggioramento su gran parte del messinese. La ciclopica supercella tirrenica che catturerá la nostra massima attenzione e sulla quale occorrerá monitorare ATTENTAMENTE, si dovrebbe evolvere al largo delle Eolie, ma non si possono assolutamente forti rovesci Eoliani, in tracimazione al versante tirrenico e allo Stretto di Messina.

Alcune di queste imponenti cellule temporalesche di origine marittima riusciranno agevolmente ad approdare sulle nostre coste, dando la stura a locali rovesci temporaleschi di media-forte intensitá, che potranno assumere pericolositá di flash flood soprattutto dalle 17 in poi. La presenza di una -23 a 400 hpa potrebbe anche approntare qualche intensa manifestazione grandinigena di difficile localizzazione.

In serata, il getto si orienterá a NW e un secondo impulso perturbato innescherá svariati focolai temporaleschi, indirizzati principalmente al settore settentrionale dello Stretto e al centro cittadino. Occorrerá vigilare anche su eventuali devastanti raffiche di downburst.

I quantitavi cumulati pottebbero anche ammontare a 70-80 mm sulle Eolie e su alcune località tirreniche, mentre in mare aperto sará a tutti gli effetti maltempo catastrofico, con apporti anche superiori ai 250 mm al largo delle Eolie.
La città potrebbe prendere tranquillamente i suoi 30-40 mm soprattutto nel corso della scorribanda temporalesca di sabato sera. Si tratterá di scrosci ciclici, inframmezzati da pause asciutte, senza alcuna stazionarietá idonea a sensazionalismi alluvionali. Domenica instabilitá sará molto meno produttiva e il vortice depressionario traslato sullo Ionio non troverá più gli strumenti per dissestare il Tirreno, molti più sterile rispetto a sabato.

I venti spireranno inzialmente da ostro ( ostro farlocco) sullo Stretto e da Tramontana e grecale ( N-NE) sul Tirreno occidentale e al largo dello Ionio.
La vicinanza dell’occhio ciclonico dovrebbe porre tutto il messinese in uno sorta di isola felice, ma non vanno eccettuati gli esiziali venti di groppo che renderanno molto mosso il Tirreno sotto costa e tempestoso in mare aperto. Assolutamente sconsigliata la balneazione Tirrenica durante la bella giornata domenicale.

La temperatura é prevista in lieve diminuzione, fluttuando dai 21° di minima ai 25° di massima. Il tasso dell’Ur fará segnare valori mediamente elevati compresi fra il 50 e il 90%. Le tendenze del tempo a medio termine prefigurano una temporanea guarigione della stabilitá, grazie ad un effimero cuneo subtropicale. Ma un nuovo strappo barico potrebbe rinnovare la dinamicitá autunnale giá dal prossimo week end.

Alessio Campobello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta