Vaccini, in Sicilia somministrate quasi tre mln di dosi : 3 su 4 sono Pfizer

redstage

Vaccini, in Sicilia somministrate quasi tre mln di dosi : 3 su 4 sono Pfizer

giovedì 10 Giugno 2021 - 07:15

Quasi tre milioni le dosi somministrate, due delle quali prima dose e il restante milione richiami. È quanto emerge da un’analisi dei dati regionali della campagna vaccinale contro il coronavirus, relativi al periodo compreso tra il 27 dicembre e il 6 giugno.

Crescono esponenzialmente le somministrazioni. Dopo un inizio altalenante, dovuto ai ritardi strutturali nella consegna delle prime dosi da parte delle case farmaceutiche, tra fine febbraio e inizio marzo si è registrata una crescita esponenziale della somministrazione dei vaccini, che ha raggiunto il suo culmine qualche giorno fa, in concomitanza con l’apertura della campagna vaccinale ai più giovani.

Tutti pazzi per il Pfizer. A svettare nella classifica del numero di vaccini somministrati, vuoi perché obbligatorio per alcune fasce d’età, vuoi perché percepito dall’opinione pubblica come tra i sieri più sicuri, è il Pfizer, che è stato somministrato al 72% della popolazione vaccinata, quasi tre quarti dei siciliani che hanno aderito alla campagna vaccinale. Seguono con largo distacco l’Astrazeneca (15%), il Moderna (10%) e il Janssen (3%), l’ultimo dei vaccini ad aver ricevuto il via libera da parte delle autorità regolatorie.

I giovani non vedevano l’ora di vaccinarsi. Volgendo lo sguardo alla somministrazione dei vaccini per fasce d’età, quasi l’intera popolazione anziana, specie il target dagli 80 anni in su, ha ricevuto almeno una dose. Più della metà dei siciliani tra i 50 ai 69 anni ha ricevuto la prima dose. Stenta invece a decollare la somministrazione del siero nella fascia 40-49 anni, dove appena 1 siciliano su 3 circa ha iniziato il ciclo vaccinale. Ancora indietro le fasce d’età più giovani, ma questo è un dato dovuto al fatto che la campagna vaccinale per questa categoria è iniziata relativamente di recente. Anzi, se la si vede sotto questo punto di vista, il dato è a dir poco sorprendente, specie se si analizza la fascia tra i 20 e i 29 anni: le vaccinazioni per questa categoria sono iniziate la scorsa settimana, e già 1 siciliano su 5 è stato vaccinato. Segno evidente del fatto che i più giovani non vedevano l’ora di potersi vaccinare.

Spediti anche a Messina. Le vaccinazioni procedono spedite in tutte le province sicule. A Messina tra il primo e il 6 giugno, l’ultima settimana rilevata, sono state somministrate oltre 36 mila dosi, per una media di oltre 6.000 dosi al giorno. Anche i messinesi preferiscono nettamente il Pfizer (75%, 27.142 dosi). Il restante 25% è ripartito tra il Moderna (11%, 4.023 dosi), il Janssen (8%, 2.968 dosi) e l’Astrazeneca (6%, 2.138 dosi).

Paolo Mustica

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta