Via Nicaragua, la V: “Strada pubblica o privata? Bisogna fare chiarezza”

redstage

Via Nicaragua, la V: “Strada pubblica o privata? Bisogna fare chiarezza”

martedì 18 Maggio 2021 - 11:14
Via Nicaragua, la V: “Strada pubblica o privata? Bisogna fare chiarezza”

La Via Nicaragua, nel rione San Licandro basso, è ancora oggetto di lamentele e disagi per i residenti della zona. Al riguardo è intervenuta la V Circoscrizione nella seduta dello scorso 10 maggio, durante la quale si sono tenuti i lavori della I Commissione Consiliare “Mobilità, Arredo Urbano e Spazi pubblici”: “La V Circoscrizione adesso vuole garantire la legalità”, ha dichiarato il presidente della Commissione, il consigliere circoscrizionale Franco Laimo.

La Via Nicaragua è stata protagonista in passato di vicende giudiziarie fra privati cittadini e Comune di Messina, circa la titolarità della via stessa. Difatti la via è pubblica, lo dice il Giudice Civile, che ha deciso la causa intentata dai residenti che l’avevano privatizzata con un cancello, facendone diventare un caso finito alla trasmissione di Mediaset “Le Iene”.

A testimoniare che è demaniale inoltre ci sono l’impianto di illuminazione, risalente agli anni ’30, poco dopo la realizzazione della stradina, poi la toponomastica, e gli interventi effettuati dallo stesso Comune di Messina; questi ed altri elementi, secondo il giudice Maria Luisa Tortorella della I sezione del Tribunale Civile, danno ragione al Comune di Messina che ha avuto la meglio nel procedimento istaurato dai proprietari dell’immobile adiacente la via, che chiedevano l’accertamento della natura privata della stessa strada.

“Durante i lavori di Commissione – spiega Laimo – si è evidenziato, che ad oggi, è presente una catena che impedisce l’accesso alla via stessa, e ancora vasi e suppellettili privati che rendono ancora più inaccessibile il passaggio pedonale da parte della collettività. Svariate lamentele e continue segnalazioni giungono da parte di cittadini residenti, che si sentono “scippati” di un pubblico diritto.

“Il verdetto dunque della Commissione, votato all’unanimità dei Consiglieri, è quello di verificare lo stato dei luoghi, verificarne lo stato e la titolarità, e ripristinare il pubblico accesso se la via è stata dichiarata pubblica a tutti gli effetti; una nota è stata inviata alla Sezione dei Vigili urbani del Comune di Messina e all’assessore al ramo, Dafne Musolino, che si è sempre resa disponibile alla tutela del territorio circoscrizionale”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta