CALCIO SERIE D – Acr Messina fa la “manita” al Roccella. Fc strappa il pari in extremis

Giuseppe Luppino

CALCIO SERIE D – Acr Messina fa la “manita” al Roccella. Fc strappa il pari in extremis

Dopo un primo tempo spento, i ragazzi del presidente Sciotto si scatenano nella ripresa. La squadra di Rocco Arena gioca male a Ragusa e non va oltre il pari per 3-3
giovedì 01 Aprile 2021 - 17:39
CALCIO SERIE D – Acr Messina fa la “manita” al Roccella. Fc strappa il pari in extremis

Le squadre scendono in campo per la disputa della seconda frazione di gioco.

Acr Messina cerca la vittoria in sorpasso. Più difficile la posizione del Fc Messina che dovrà ribaltare l’attuale risultato.

PRIMO TEMPO:

Il Roccella dimostra sin dall’inizio di voler vendere cara la pelle. Dopo appena un minuto di gioco è Falzetta a far sibilare la sfera vicino al palo della porta difesa da Caruso.

Risponde al 7′ l’Acr Messina con Addessi , il cui tiro viene respinto con i piedi dal portiere ospite.

Corre l’8′ minuto quanto, su tiro da corner di Malerba, la palla giunge sui piedi di Samake che la ferma e fa partire un tiro fulmineo su cui nulla può Caruso. Il fanalino di coda è clamorosamente in vantaggio al San Filippo.

I ragazzi di mister Novelli provano subito a pareggiare con una bella punizione, calciata da Aliperta, che meriterebbe più fortuna.

La gara si innervosisce ed i biancoscudati non riescono ad essere lucidi in avanti. Al 20′ Bollino tira lato da buona posizione.

Mauro Bollino, tra i migliori in campo oggi

Al 25′ Addessi si ritrova tra i piedi un’ottima palla; ma è prodigioso il recupero sulla palla di Coluccio che sventa la minaccia.

Al 30′ Addessi porta il Messina sul pari: Aliperta mette in area una bella punizione che viene prolungata dalla testa di Malerba; la sfera giunge ad Addessi che stoppa di petto e calcia al volo sorprendendo l’incolpevole Commisso.

Cinque minuti dopo, Foggia potrebbe portare in vantaggio i suoi compagni; ma proprio sul tiro a botta sicura, a tu per tu con Commisso, è bravissimo Sarcone ad intervenire respingendo la sfera in calcio d’angolo.

Al 39′ c’è da registrare il brutto infortunio patito da Giufrè che deve abbandonare il terreno di gioco in barella. Gli subentra Polichetti.

Al 42′ Addessi è troppo altruista e serve malamente Foggia, mentre avrebbe potuto concludere direttamente in porta. Sul finire del tempo è velleitario il tiro su punizione di Bollino che manda in tribuna.

Dopo i primi 45 minuti è parità tra Acr Messina e Roccella.

SECONDO TEMPO:

Acr Messina con un altro piglio sul campo di gioco. Al 46′ Cretella, su assist di Addessi, ciabatta il tiro e il portiere ospite si rifugia in angolo.

Al 52′ I ragazzi del presidente Sciotto passano in vantaggio: ottimo assist di Addessi (in gran forma quest’oggi) per la testa di Cretella che beffa l’estremo difensore Commisso, non apparso impeccabile in questa occasione.

Il Roccella accusa il colpo ed il Messina viaggia adesso sulle ali dell’entusiasmo. Passano appena tre minuti ed arriva la terza rete per i peloritani: Cretella ruba palla, su un errato retropassaggio al portiere Commisso, dribbla lo stesso portiere e lascia la sfera a Foggia che, indisturbato, sigla il 3 a 1.

Carmine Cretella (ACR Messina)

Al 60′ Aliperta entra in area avversaria ed il suo assist viene toccato con la mano da Iacono. Per il direttore di gara è rigore. Sul dischetto si presenta Bollino che mette dentro all’incrocio dei pali.

Bollino ci riprova al 70′, in bello stile, con la sfera che termina di poco sul fondo. Il Roccella mette i remi in barca ed al 78′ arriva la doppietta di Foggia che firma la cinquina: Lavrendi imbecca Foggia che elude il fuorigioco e supera Commisso in uscita con un bellissino (l’ennesimo della stagione) pallonetto.

In pieno recupero ancora Foggia “rischia” di portare i suoi sul 6-1. Vittoria in rimonta per l’Acr Messina che ha praticamente fatto tutto nella ripresa.

Ad un primo tempo quasi insufficiente, fa da contraltare una seconda frazione di gioco nella quale il Messina ha dimostrato la vera forza della squadra.

Acr Messina sempre in vetta alla classifica e che allunga sulle dirette inseguitrici.

Acr Messina-Roccella 5-1

Marcatori: 8′ Samache (R), 31′ Addessi (Acr), 52′ Cretella (Acr), 55′, 78′ Foggia(Acr), 63′ Bollino (rig) (Acr)

Acr Messina: Caruso, Cascione (46′ Mazzone), Lomasto n(78′ Boskovic), Sabatino, Giofrè (39′ Polichetti), Cristiani, Aliperta (65′ Lavrendi), Addessi (81′ Acquadro), Bollino, Cretella, Foggia. All.: Novelli. A disp.: Lai, Vacca, Manfrellotti, Crisci.

Roccella: Commisso, Sarcone (57′ Guerrisi), Malerba, Liviera, Iacono, Coluccio (87′ Vottari), Falzetta, Amato (70′ Capellini), Suraci (70′ Faraone), Samake, Pietanesi (60′ Monza). All.: Galati. A disp.: Planaj, De Leonardis, Cuzzilla, Votino.

Arbitro: Fabrizio Carsenzuola di Legnano (Gentile-Chiavaroli)
Ammoniti: Lomasto, Bollino (Acr), Coluccio, Capellini (R)

Paolo Carbonaro (Fc Messina)

PRIMO TEMPO:

Fc Messina in campo col chiaro intento di far subito male al Marina di Ragusa. Baricentro molto alto per i peloritani che tengono nella loro metà campo la compagine guidata da Nigro.

Al 5′ ci prova Ciccio Lodi a beffare il portiere di casa Pellegrino, colpevolmente fuori dai pali, con una punizione dalla lunghissima distanza che tuttavia, l’estremo difensore locale, riesce a smanacciare in corner.

La frittata è però fatta al 9′, quando Manfrè si incarica di calciare una punizione da oltre 35 metri e beffa Marone, che non si aspettava la battuta diretta in porta. Marina di Ragusa in vantaggio con il primo tiro in porta della giornata.

Rabbiosa la reazione dei messinesi che schiacciano gli iblei, senza però impensierirli più di tanto.

Alessandro Arena (Fc Messina)

Al 25′ Lodi impensierisce Pellegrino dal limite. Replica al 28′ la formazione di casa con il solito Manfrè che impegna Marone nella deviazione in corner.

I ragazzi di Costantino cercano di superare la diga difensiva dei locali ma non appare facile. Al 41′ Arena, su assist di Bianco, tira a botta sicura ma trova ancora la prodigiosa deviazione del portiere di casa a negargli il gol, con la sfera che arriva sui piedi di Carbonaro che non ha un buon controllo.

Il Fc Messina ci prova sino alla fine del primo tempo. Proprio al 45′ il secco tiro di Piccioni termina di pochissimo a lato.

Termina la prima frazione di gioco sul vantaggio del Marina di Ragusa.

SECONDO TEMPO:

Il Fc Messina riparte con la consapevolezza di dover recuperare il risultato. Al 46′, su angolo per i peloritani, Baldeh commette fallo ai danni di Arena e il signor Viapiana sanziona la massima punizione.

Dal dischetto è ancora una volta infallibile Ciccio Lodi che porta i suoi compagni al pari. La gara sembra mettersi bene per i peloritani ma, al 52′, il Marina di Ragusa si riporta in vantaggio: Inzoudine, su punizione, crossa a centro area e trova sul secondo palo Brunetti che insacca per il 2-1.

I ragazzi di mister Costantino sembrano aver accusato il colpo e non riescono ad imbastire azioni pericolose verso la porta ospite.

Al 70′ ci prova Arena a riportare i suoi in parità; ma il suo colpo di testa termina alto sulla traversa.

Al 74′ tocca a Carbonaro con un diagonale dalla distanza che trova la pronta respinta di Pellegrino. Il Fc Messina cerca di alzare il baricentro e si ritrova a dover subire le ripartenze dei locali. In una di queste, al 76′, Baldeh s’invola verso la porta difesa da Marone, lo supera ed appoggia in rete la palla del 3-1.

Si mette male per i ragazzi di Costantino che, a quindici minuti dal termine sono sotto di due reti. Con carattere i messinesi riescono a riaprire la contesa al minuto 83′ con Piccioni che supera il portiere Pellegrino con un gran tiro.

Gianmarco Piccioni, autore di una doppietta

Passano appena due minuti ed, all’85’, il Fc Messina confeziona la rete del 3 a 3, sempre con Piccioni che sfrutta al meglio l’assist di Carbonaro, mette giù la sfera e batte per la seconda volta in pochi minuti l’estremo difensore di casa.

In pieno recupero il Messina potrebbe addirittura passare in vantaggio; ma la traversa nega a Carbonaro il sorpasso sul filo di lana.

Termina sul 3-3 una gara densa di colpi di scena. Certamente un’occasione sprecata per i ragazzi di mister Costantino, per una gara che era ampiamente alla portata dei ragazzi.

Marina di Ragusa – Fc Messina 3-3

Marcatori: 9′ Manfrè (MdR), 47′ Lodi (rig) (Fc), 53′ Brunetti (MdR), 76′ Baldeh (MdR), 83′, 85′ Piccioni(Fc)

Marina di Ragusa: Pellegrino, Dibari, Monteleone, Mauro, Cervillera, Puglisi, Inzoudine, Brunetti, Schisciano, Manfrè (80′ Mistretta), Baldeh. All. Nigro A disp.: Alvani, Pietrangeli, Giuliano, Mannoni, Castellino, Cannia, Tripoli, Lavardera.

Fc Messina: Marone, Marchetti D., Carbonaro, Palma (58′ Agnelli), Casella, Lodi, Fissore (76′ Bevis), Ricossa, Arena (76′ Coria), Piccioni, Bianco. All. Costantino. A disp.: Monti, Da Silva, Romano, Marchetti A., Mukiele, Cangemi.

Arbitro: Viapiana di Catanzaro (Carella – Miccoli)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta