Scuola Catalfamo, interventi di restyling fissati in 120 giorni

redme

Scuola Catalfamo, interventi di restyling fissati in 120 giorni

redme |
sabato 27 Marzo 2021 - 19:23
Scuola Catalfamo, interventi di restyling fissati in 120 giorni

Alla presenza dell’assessore all’Edilizia scolastica, Salvatore Mondello e dei rappresentanti della ditta “Sv costruzioni srl” di Messina, si è tenuto  un sopralluogo presso la scuola “Catalfamo” di villaggio Cep per la consegna dei lavori di ristrutturazione, che avranno una durata di 120 giorni consecutivi.

Gli interventi riguarderanno la riqualificazione degli immobili dedicati a mensa e a palestra (quest’ultima risulta totalmente abbandonata da un decennio), al fine di recuperare ulteriori aule da dedicare alla didattica a seguito della chiusura della scuola “Nicola Giordano” e saranno creati nuovi spazi e servizi, in linea con le nuove disposizioni ministeriali dovute al Covid.
In dettaglio, verranno ricostruiti i servizi igienici, compreso uno per disabili; nella palestra saranno realizzate 4 aule delle dimensioni finite pari a 44 mq ciascuna, mentre dalla mensa si ricaveranno 2 aule delle dimensioni finite pari a 47 mq l’una. Due ulteriori spazi (una da dedicare eventualmente ad aula Covid) pluriuso di mq. 13,00 ciascuna, completano il progetto, che interessa una superficie complessiva di circa 480 mq, tra aule, servizi e disimpegni.
“Si tratta di un intervento radicale – commenta a margine l’assessore Mondello – che è stato articolato con lo scopo principale di attuare il miglioramento funzionale della vecchia palestra e della mensa, con l’introduzione di vani adibiti ad aule, servizi igienici e depositi. Ciò si è reso necessario anche al fine di uniformarsi alle disposizioni ministeriali in tema di Covid, quindi la ratio che principalmente ha condotto la progettazione, è stata quella di adeguare l’immobile alle nuove funzionalità, abbattere le barriere architettoniche e rendere più sicuri gli ambienti, sia dal punto di vista impiantistico che della fruizione degli spazi.

Si è progettato, avendo particolare attenzione alla scelta dei materiali e delle soluzioni tecniche, prevedendo una serie di interventi che consentiranno di garantire l’efficienza e la funzionalità dell’immobile”.

L’importo degli interventi, pari a 215.000,00 euro, di cui 177.168,85 euro per lavori soggetti a ribasso d’asta, è stato finanziato con fondi comunali. Il progetto è stato curato dall’arch. Francesco Falcone, mentre la direzione lavori è stata affidata al geom. Vincenzo Garufi, entrambi del Dipartimento Servizi Tecnici.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta