Naso, ordigno bellico rinvenuto in campagna

Un proiettile d’artiglieria da 88 millimetri di fabbricazione britannica risalente alla Seconda guerra mondiale è stato rinvenuto in un ciliegio nei pressi di un’abitazione a Naso e poi fatto brillare in una cava di Torrenova.

L’ordigno è stato rimosso secondo le previste procedure di sicurezza dagli artificieri del 4° reggimento genio della Brigata “Aosta” e fatto brillare nella cava Bruno.

Dall’inizio del 2020 i guastatori del 4° reggimento comandato dal Col. Antonio Sottile, alle dipendenze della Brigata meccanizzata “Aosta” di Messina, hanno già effettuato 41 interventi di bonifica in tutto il territorio siciliano, distruggendo un totale di 1.477 ordigni bellici.

Condividi




Change privacy settings