“Come d’incanto”, i negativi al coronavirus trasferiti presso l'”Opus Residential”

Anche gli ultimi ospiti della casa di riposo “Come d’incanto” di Messina risultati negativi al coronavirus sono stati trasferiti altrove, e in particolare presso l’ospizio “Opus Residential” di Messina. Stiamo parlando di sette anziani ricollocati nella nuova casa di riposo, mentre un’ottava persona è stata portata in ospedale. Le operazioni sono state seguite dal dottor Giovanni Di Venti, direttore dell’Ufficio infermieristico del Policlinico di Messina, per conto del Covid Team istituito presso l’Azienda ospedaliera universitaria.

“Abbiamo completato – dichiara il direttore generale del Policlinico di Messina e coordinatore per l’emergenza covid-19 dell’area metropolitana, dottor Giuseppe Laganga – un intervento particolarmente delicato. Complessivamente, dall’inizio della vicenda, erano risultati positivi oltre 60 ospiti della casa di riposo. Ieri abbiamo trasferito gli ultimi 28 positivi negli ospedali Papardo e Cutroni Zodda di Barcellona, mentre nei giorni precedenti erano state ospedalizzate le persone in condizioni piĂą gravi anche al Policlinico. Per gli ospiti negativi abbiamo approntato un’apposita sistemazione, grazie alla rete regionale e alla sinergia con i privati.

“In questo momento il mio pensiero va a quelle persone che, purtroppo, sono decedute: personalmente e a nome dell’Azienda sono vicino ai loro familiari”.

Condividi




Change privacy settings