Trasporti Stretto, nuovo “blitz” del sindaco De Luca

Dopo l’annuncio di ieri di voler bloccare lo Stretto, questa mattina all’alba il sindaco Cateno De Luca è tornato nuovamente in azione. Questa volta s’è diretto a Villa San Giovanni per constare di persona la situazione che era stata segnalata. Non c’erano le 150 autovetture in attesa di varcare lo Stretto, ma una quarantina di automobili con circa 90 persone a bordo, respinte dalle forze dell’ordine agli imbarchi. La nave giunta a Messina intorno alle 8,30 conteneva poche dozzine di autovetture tutte risultate in regola, piĂą un centinaio di pendolari che sono giunti in Sicilia per motivi lavorativi.

Il sindaco di Messina ha lanciato il nuovo allarme sulla situazione che si starebbe verificando a Villa San Giovanni dove sono ferme automobili con passeggeri che non intendono tornare indietro. Fra di questi anche un lavoratore di Roccalumera giunto da Cinisello Balsamo, come riferito dal sindaco De Luca.

L’uomo sarebbe in regola perchĂ© partito quando gli era consentito, ma per effetto delle nuove disposizioni governative non può piĂą giungere a Messina e per questo motivo è bloccato a Villa San Giovanni con gli altri sventurati che bivaccano in un’area messa a disposizione dall’Anas.

De Luca questa mattina si è anche recato al porto di Tremestieri per verificare di persona la correttezza dello sbarco dei mezzi pesanti che trasportano le merci fondamentali per le provviste dei messinesi e dei siciliani.

Condividi




Change privacy settings