Traffico nello Stretto: la nave è regolarmente approdata. Tre autovetture non in regola

La nave proveniente da Villa San Giovanni è approdata a Messina alle 22,30, con una trentina di autovetture e meno di un centinaio di passeggeri. All’imbarco, ad attendere la nave della Caronte&Tourist c’era il sindaco Cateno De Luca che aveva annunciato in giornata che avrebbe bloccato lo sbarco a costo di farsi arrestare.

La nave è approdata regolarmente senza che il sindaco di opponesse allo sbarco e i successivi controlli hanno dato esito negativo: non tutti i passeggeri erano in regola con le autocertificazioni (tre vetture provenienti dall’estero, due dalla Germania e una dalla Slovacchia non erano in regola. In questo caso scattano le denunce).

In prima linea Cateno De Luca che ha alternato la sua azione eclatante con alcune comparsate su Rete4, i cui ospiti di Barbara Palombelli hanno stigmatizzato l’atteggiamento del sindaco che voleva bloccare lo sbarco della nave.

Da segnalare l’intervento rassicurante e autorevole del governatore Nello Musumeci, il quale ha detto che i mezzi da questa mattina vengo sottoposti a rigorosi controlli a Villa San Giovanni, grazie alla sua richiesta avanzata al Viminale.

C’è sempre il “giallo” della Renault 4 con a bordo tre persone di nazionalitĂ  francese il cui arrivo in Sicilia potrebbe risalire alla scorsa settimana. Sul web sono comparse foto che smentirebbero la tesi del sindaco Cateno De Luca, il quale sostiene che la vettura sarebbe sbarcata la scorsa notte.

Fatto sta che l’eclatante protesta, seguita da decine di migliaia di utenti Fb, si è conclusa con un nulla di fatto. Il sindaco insiste, però, e annuncia che farĂ  una ordinanza i cui contenuti non sono stati resi noti, ma chiede che venga creata una banca dati per certificare il passaggio dei pendolari da una sponda all’altra dello Stretto.

Condividi




Change privacy settings