Focolaio all’Irccs: nuovi contagi, la struttura va chiusa

I tamponi eseguiti su degenti e personale sono risultati al primo esame positivi, sale vertiginosamente il numero degli infetti all’Irccs-Neurolesi di contrada Casazza, dove si sta valutando di chiudere la struttura.

Il problema riguarda il trasferimento dei lungodegenti per i quali si richiedono delle produce piuttosto complicate di trasferimento. Le autoritĂ  sanitarie stanno valutando dove trasferire a livello siciliano e calabrese i degenti.

I sindacati, in modo particolare la Uil-Fpl, insistono per la chiusura della struttura. Pippo Calapai, segretario provinciale del sindacato ha lanciato l’ennesimo grido di dolore questa mattina, affermando che il personale non può essere considerato “carne da macello”.

A quanto pare, infatti, sarebbe salito anche il numero dei sanitari contagiati all’Irccs di contrada Casazza.

Condividi




Change privacy settings