Coronavirus: il Viminale contesta ordinanza De Luca

Dal Viminale arriva lo stop all’ordinanza del sindaco di Messina Cateno DE LUCA che, l’11 marzo, ha emesso un’ordinanza con cui di fatto anticipava le misure del governo sulla chiusura dei negozi, delegando ai vigili urbani i controlli sul rispetto del provvedimento. Il ministero dell’Interno, secondo quanto si apprende, riterrebbe inefficace la decisione del sindaco. A Messina, dunque, come nel resto del Paese valgono le disposizioni del Governo. DE LUCA, su Fb, aveva annunciato, oltre alla serrata dei negozi che non vendono beni di prima necessita’, anche gli uffici comunali.

E il divieto di circolazione per i cittadini tranne che per motivi di salute. “Sono la massima autorita’ locale in tema di sanita’, – aveva detto – e voglio vedere chi ora crede che stia facendo qualcosa contro legge. Io voglio solo tutelare la mia comunita’”

Condividi




Change privacy settings