Prevenzione dei reati sul web, proseguono gli incontri della Polizia con le scuole

Continua l’attività di informazione e sensibilizzazione della Questura di Messina nelle scuole del Messinese sui rischi legati all’utilizzo delle nuove tecnologie. I vari servizi della rete, e in particolare i social network, sono ormai uno strumento del tutto integrato nella quotidianità dei minori e, in virtù del numero sempre maggiore di adolescenti presenti sul web, hanno determinato una crescita esponenziale dei minori vittime di reati e dei ragazzi che si rendono autori di condotte criminose.

Nella giornata di ieri, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, il personale della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania ha incontrato centinaia di studenti dell’Istituto comprensivo “Mazzini”, accompagnati dai loro insegnanti. L’evento, organizzato dalla Questura di Messina, ha visto ragazzi e docenti coinvolti in due ore intense con i poliziotti che hanno attirato l’attenzione con racconti, consigli e risposte alle tante domande.

L’attività di prevenzione negli istituti scolastici della provincia di Messina vede un impegno sempre maggiore degli esperti della Polizia Postale. Lo scorso 18 febbraio i poliziotti si sono recati all’Istituto comprensivo “Salvo d’Acquisto”. E l’attività nelle scuole prosegue: oggi i poliziotti saranno a Merì e a San Filippo del Mela, per dialogare con gli alunni delle scuole medie. Domani il primo dirigente Marcello La Bella sarà a Capo d’Orlando per un convegno con gli studenti del Liceo “Lucio Piccolo”.

Condividi




Change privacy settings