Truffa ai danni della Regione, sequestrate 3 navi della C&T

Truffa per il conseguimento di pubbliche erogazioni, falsita’ ideologica e frode nelle pubbliche forniture ai danni della Regione Siciliana. Questi i reati ipotizzati dalla Procura di MESSINA che ha aperto una inchiesta nei confronti della societa’ di navigazione ‘Caronte & Tourist isole minori Spa’, chiedendo e ottenendo il sequestro preventivo di tre navi-traghetto: la Pace, impegnata nei collegamenti marittimi La Maddalena-Palau, la Caronte, che assicura la tratta Trapani-Isole Egadi, e l’Ulisse, che collega Palermo con Ustica. Il provvedimento, eseguito dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo in collaborazione con i colleghi di MESSINA, e’ stato emesso dal gip e riguarda anche S.L.C., di 57 anni, amministratore delegato della ‘Navigazione generale italiana Spa’ (Ngi), incorporata nel 2017 dalla ‘Caronte & Tourist isole minori Spa’. Sequestrati anche beni immobili e somme in denaro per complessivi 3,5 milioni di euro. L’inchiesta vede denunciati anche L.G, E.B. e V.F., di 56, 48 e 56 anni, che hanno avuto ruoli di amministrazione nella Ngi e nella Caronte & Tourist.

Condividi




Change privacy settings