Morte Caponata, la Uil con rabbia urla: “E’ una mattanza”

“Con sentimenti di grande rabbia la UIL Messina piange la tragica scomparsa di Salvatore Caponata, nuovo caduto sul lavoro a seguito di un incidente avvenuto nella scuola Cannizzaro-Galatti nell’ambito dei Cantieri di Servizi del comune di Messina.
Un nuovo martire innocente sulla cui disgrazia dovranno certamente rispondere ben determinati soggetti le cui coscienze non invidiamo.
Ci associamo, pertanto, al grande dolore della famiglia che, in questo momento straziante, con umanitĂ  ed altruismo fuori dal comune, ha deciso di donare gli organi di Salvatore per dare nuova vita.
Adesso è il momento del dolore e non è l’ora delle polemiche, ma certamente la morte di Salvatore Caponata non può restare impunita ed impone il dovere di ottenere giustizia. In tal senso, preannunciamo fin da adesso la costituzione della UIL Messina come Parte Civile nel procedimento che ne deriverà” lo ha affermato Ivan Tripodi, Segretario generale UIL Messina.

Condividi




Change privacy settings