Ponte sullo Stretto, udienza a luglio 2020 per risarcimento danni

Slitta all’8 luglio 2020 l’udienza del Tar Lazio sul contenzioso promosso da Eurolink, il raggruppamento di contractors guidato da Salini Impregilo, contro la caducazione del contratto per realizzare il maxi-ponte tra Calabria e Sicilia. La caducazione del contratto, decisa per legge dal governo Monti nel 2012 era stata comunicata ufficialmente ai contraenti il 2 marzo 2013 dalla societa’ Stretto di MESSINA Spa. La decisione del rinvio, si legge nell’ordinanza del Tar Lazio pubblicata oggi, e’ stata presa dai giudici della Prima sezione nella riunione del 2 ottobre scorso. La richiesta di rinvio e’ stata formulata dai ricorrenti – “Eurolink Scpa e Salini Impregilo Spa – con l’adesione anche della societa’ Stretto di MESSINA. Contraria invece la difesa erariale, che, si legge nell’ordinanza, “nell’odierna udienza pubblica (del 2 ottobre scorso, ndr) si e’ opposta alla richiesta di rinvio, in ragione della asserita irrilevanza delle questioni dedotte dalla parte ricorrente nella propria richiesta rispetto agli argomenti oggetto del presente giudizio”. I giudici, “alla luce delle ampie motivazioni poste a sostegno della richiesta di rinvio e correlate alla effettiva permanenza dell’interesse del ricorso”, hanno comunque accolto la richiesta di rinvio, fissando l’udienza pubblica all’8 luglio prossimo.

Condividi




Change privacy settings