Unime, si avvicina il secondo weekend di “Le Vie dei Tesori”

Si avvicina il secondo weekend di “Le Vie dei Tesori”, festival nato nel 2006 a Palermo che nel corso degli anni è divenuto uno dei principali eventi italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale delle città, con oltre 365 mila presenze nell’edizione 2018. Anche l’Università di Messina aderisce a tale manifestazione, e in particolare quest’anno per due weekend, sabato 14 e domenica 15, e sabato 21 e domenica 22 settembre.

Quest’anno saranno studenti Unime con il coordinamento di docenti dell’Ateneo e professionisti qualificati a guidare, con attività di accoglienza, mediazione linguistica e informazioni, i visitatori dei “tesori” dell’Università di Messina: una preziosa raccolta di reperti che racconta la città.

Nella collezione dell’Ateneo peloritano si trovano opere di pittori locali del ‘700 e ‘800, tra cui una “gouache” del XVIII secolo, che raffigura il castello di Rocca Guelfonia. Sarà, inoltre, possibile visitare l’Antiquarium dove è custodita la mostra delle antiche ceramiche della collezione “Cesare e Doris Zipelli”, le monete e i reperti antichi esposti nel corridoio dell’Aula Magna del Rettorato e i quadri e l’iconostasi che si trovano nella stanza del Rettore e nel corridoio adiacente.

Condividi