Asili nido, in arrivo numerosi interventi nel Messinese

La Regione Siciliana ha stanziato 17 milioni di euro a favore di 44 comuni dell’Isola per la costruzione di nuovi asili nido o per la realizzazione di interventi su quelli già esistenti. In particolare, nella città metropolitana di Messina saranno realizzati complessivamente 12 interventi in 11 comuni, due dei quali nel comune capoluogo:

Messina. Due interventi per la realizzazione dei micro-nido al piano terra del complesso “Ex Matteotti” nei locali in parte destinati a scuola materna dell’Istituto Boer-Verona Trento e nel plesso scolastico dell’Istituto Santa Margherita nel villaggio di Briga Marina.

Tirreno e Nebrodi. Verranno realizzati complessivamente 7 interventi in 9 comuni. In particolare:

  • Barcellona Pozzo di Gotto. Un intervento per riqualificazione, manutenzione straordinaria e adeguamento impianti dell’asilo “Petraro”;
  • Milazzo. Un intervento per manutenzione straordinaria e riqualificazione dell’asilo nido comunale;
  • Naso. Un intervento per adeguamento, rifunzionalizzazione e ristrutturazione dell’edificio da adibire a micro-nido;
  • San Filippo del Mela. Un intervento per manutenzione straordinaria e adeguamento dell’asilo “Lamonica”;
  • Santa Lucia del Mela. Due interventi per ristrutturazione, adeguamento normativo ed efficientamento energetico dell’edificio dismesso ex scuola “Misericordia” da destinare a centro bambini e famiglie e manutenzione straordinaria, adeguamento normativo ed efficientamento energetico dell’edificio scolastico di via Roma 51;
  • Sinagra e Raccuja. Un intervento per rifunzionalizzazione, riqualificazione edilizia e adeguamento impiantistico di un immobile comunale da destinare a micro-nido.

Ionio. Per quanto riguarda sul versante ionico verranno realizzati 3 interventi in 3 comuni. Nel dettaglio:

  • Gaggi. Un intervento per realizzazione dell’asilo comunale;
  • Scaletta Zanclea. Un intervento per ristrutturazione dell’asilo “San Domenico Savio”;
  • Taormina. Un intervento per adeguamento – con demolizione e ricostruzione – e manutenzione dell’asilo della frazione Trappitello.

“Costruire nuovi spazi, o ristrutturare quelli esistenti, per la prima infanzia – dichiara il presidente della Regione Nello Musumeci – è un dovere per chi amministra. Ecco perché il mio governo nel corso di questo primo scorcio di legislatura ha già messo a disposizione decine di milioni di euro per questa finalità. Stiamo intervenendo per sostenere le esigenze degli enti locali, finanziando opere infrastrutturali e servizi qualificati dedicati alla fascia di popolazione che va da zero a tre anni. Lo facciamo a beneficio delle famiglie siciliane, nella piena consapevolezza di un dato negativo come quello del numero insufficiente di servizi in questo settore e del tasso di natalità che nell’Isola è in calo”.

Condividi