Furs, De Domenico: “Destinare ulteriori risorse agli enti privati”

“Ho chiesto che siano valorizzate le attività di enti privati come l’Accademia Filarmonica di Messina, in quanto il Fondo unico regionale per lo spettacolo (Furs), sebbene preveda che i finanziamenti debbano essere destinati in egual misura tanto agli enti pubblici quanto a quelli privati, presenta una riserva destinata ai soli enti pubblici, che spesso esaurisce quasi del tutto le risorse a scapito degli enti privati”. È quanto dichiarato dall’esponente del Pd all’Ars Franco De Domenico, il quale pertanto ha interrogato il presidente regionale Nello Musumeci per conoscere le sue intenzioni circa la possibilità incrementare le risorse destinate al Furs, avente il fine tra le altre cose di supportare gli enti pubblici e privati siciliani impegnati nella diffusione della cultura musicale.

“Le risorse che la nostra Regione destina alla divulgazione della cultura musicale, – afferma De Domenico – sono ogni anno più scarse e, comunque, insufficienti a dare risposte adeguate ad un settore che, in altre realtà territoriali, è destinatario di ben altre attenzioni. Per questo motivo, ho interrogato il presidente della Regione per sapere quali misure concrete intenda adottare affinché le associazioni concertistiche, maggiormente rappresentative e di comprovata stabilità ed esperienza pluriennale, possano svolgere con dignità e decoro le attività culturali previste dalla legge.

Orbene ritengo indispensabile incrementare le risorse che il Furs attribuisce a enti privati, che spesso in tante realtà territoriali sopperiscono alle carenze di programmazione degli enti pubblici, favorendo la ricerca, la conoscenza e l’ampia divulgazione della cultura musicale nel proprio territorio, altrimenti assolutamente insufficienti“.

Condividi




Change privacy settings