Cresce l’Olimparty, salgono a nove le discipline sportive

L’Olimparty Messina si avvicina, ma entra nel vivo anche l’organizzazione del Parolimparty, che si svolgerà dal 6 all’8 settembre al lido “Open Sea AISM” di Milazzo. Organizzata da Mediterranea Eventi, Comune di Milazzo, Associazione Italiana Sclerosi Multipla e Associazione Bios, la convention di sport da spiaggia dedicata ai diversamente abili scalda i motori in vista della seconda edizione.

«Ci stiamo impegnando per realizzare un evento intenso e speciale», aveva promesso Alfredo Finanze, presidente di Mediterranea Eventi, al lavoro per definire l’appuntamento nella Città del Capo. Il punto fermo dal quale ripartire sono sicuramente gli sport che, già nel 2018, sono stati un riferimento della manifestazione. Sono state confermate le otto discipline che hanno caratterizzato la prima edizione del Parolimparty: calcio balilla, tennistavolo, bocce, burraco, basket, nuoto, tiro a segno e sitting volley, ma la novità di quest’anno sarà la scherma, che “sbarca” a Milazzo in sinergia e con il supporto del Comitato Regionale della Federazione Italiana Scherma e Paralimpico.

La nona disciplina sportiva, inoltre, sarĂ  accompagnata da una testimonial d’eccezione, Valeria Pappalardo, la prima schermitrice agonistica con sclerosi multipla. L’atleta siciliana convive da 25 anni con la malattia e, proprio attraverso la scherma, poco piĂą di due anni fa ha ripreso contatto con lo sport: «Eventi di questo tipo sono molto importanti, perchĂ© sono determinanti per le persone disabili. Lo sport è vita e, oltre ai benefici a livello fisico, dĂ  una carica in piĂą per andare avanti. Il Parolimparty è una manifestazione che permette agli atleti paralimpici di confrontarsi con i normodotati ed è un aspetto importante». Originaria di Riposto, in provincia di Catania, Valeria torna così nella sua Sicilia e a settembre porterĂ  la sua testimonianza e determinazione anche a Milazzo, in un evento, il Parolimparty appunto, che racchiude tutto lo spirito di chi ha voglia di combattere e continuare a sognare nonostante le difficoltĂ : «Sono orgogliosa della mia terra. Ha un valore speciale che questo messaggio parta anche dalla nostra Sicilia, è un richiamo verso tutti e, in particolare, è importante che siano aumentate le discipline sportive. Spesso non si pratica sport perchĂ© lo si ritiene impossibile e, invece, ho scoperto che si può fare anche l’inimmaginabile. Ho iniziato con la scherma e, pur con enormi difficoltĂ , si può fare. DĂ  energia e, da quando ho cominciato – ha concluso Valeria Pappalardo – mi sento meglio e ho avuto benefici enormi, perchĂ© soprattutto è fondamentale lo stato psicologico».

Condividi




Change privacy settings