Un governo ombra di soli giovani: la nuova proposta di Mli

Un governo ombra composto di soli giovani che vigili sull’operato dell’attuale amministrazione. Il Movimento Liberi Insieme (Mli), un tempo vicinissimo al sindaco Cateno De Luca, lancia una nuova proposta avente l’obiettivo di riaccendere nei giovani messinesi la fiamma della passione verso la politica, e lo fa dopo aver constatato “il fallimento totale dell’amministrazione De Luca nel campo delle politiche giovanili”, così come si legge in una lunga nota a firma del capogruppo di Mli Roberto Cerreti, inizialmente molto vicino a De Luca (è stato anche componente del CdA di Amam) ma ultimamente scontratosi piĂą volte contro il primo cittadino. Il fallimento cui fa riferimento Cerreti è quello relativo alla delusione di molti giovani deluchiani della prima ora verso l’operato dell’attuale amministrazione nonchĂ© alla loro tutt’altro che rosea situazione occupazionale. In particolare, stiamo parlando dei trentadue giovani che in occasione delle scorse amministrative si candidarono nella lista “Giovani per De Luca” e per i quali si sarebbe dovuto realizzare un percorso di formazione politica della durata di un anno in caso di vittoria e che ad oggi si ritrovano perlopiĂą a svolgere lavori malpagati.

“Con De Luca – spiega Cerreti – si era pensato di cambiare registro e lo stesso aveva ipotizzato un percorso virtuoso che avrebbe dovuto ricondurre i giovani, per lui elemento fondamentale e continuamente richiamati nel corso della sua campagna elettorale, alla politica. Quindi l’idea era stata quella di realizzare la nota lista “Giovani per De Luca”, da cui si sarebbero poi dovutoti attingere giovani per fargli fare un percorso formativo politico annuale a fianco degli assessori comunali in caso di vittoria, denominato nel programma elettorale del sindaco “Giunta Junior”. Ovviamente a risultato incassato di tutto questo, sciaguratamente, non se n’è fatto piĂą nulla, e di quel bel progetto condiviso rimane l’amarezza di quei trentadue giovani utilizzati per il volantinaggio, per affrancare buste, per animare le piazze e per riempire quella lista che, invece, con i suoi quasi mille voti ha realmente fatto la differenza nel condurre De Luca al ballottaggio a danno del professor Antonio Saitta.

Nel frattempo di quei tanti giovani noi ci siamo informati ed occupati, scoprendo che l’amarezza per lo smacco ricevuto aveva lasciato il posto alle necessità di vita, che li avevano visti in buona parte costretti a lasciare Messina per trovare lavoro al Nord, altri dediti oramai al porta a porta per tentare di sostenere se stessi e i propri studi ed altri ancora vittime di lavori malpagati e con orari impossibili. Insomma, un vero e proprio spaccato che, ad ogni modo, dimostra inequivocabilmente il fallimento totale dell’Amministrazione De Luca nel campo delle politiche giovanili, con progettazioni e programmazioni su aree e servizi da dedicare ai giovani inesistenti, mancanza totale di interazione con le aree produttive ed imprenditoriali del territorio messinese e del suo hinterland per la realizzazione di impresa con la relativa ricaduta occupazionale, oltre all’inesistente sinergia con gli apparati della pubblica istruzione, Università pubbliche e private e scuole professionali, al fine di combattere la piaga dell’abbandono dei corsi di studio.

Per questi motivi, il Movimento Liberi Insieme, nel rispetto delle piĂą antiche tradizioni politiche democratiche, vuole donare alla cittĂ  ed al suo sindaco, un governo ombra in piena regola, ma questa volta composto da giovani professionisti che potranno provenire anche da quella lista partorita e dimentica da Cateno de Luca, che si occupi di monitorare le azioni amministrative e politiche dell’attuale Giunta, intervenendo a sostegno della nostra associazione e della cittadinanza ogni qualvolta lo ritenga necessario. Quindi potranno essere inviate le richieste per far parte della “Giunta Junior Ombrosa”, ombrosa in quanto fortemente adombrata dalle bugie dette da De Luca in campagna elettorale, all’indirizzo mail liberiinsieme@gmail.com, con allegato il proprio curriculum, specificando il settore e deleghe a cui si ambisce, per un’opportuna valutazione e scelta dei componenti dell’organo associativo di controllo e proposta sulle attivitĂ  del governo comunale“.

Condividi