Autostrade, Falcone al Codacons: Manutenzione programmata

“Non risponde al vero la ricostruzione fornita dal Codacons sui disagi sull’A18 e sui lavori che il Consorzio autostrade SICILIA ne avrebbe avviato in estate anzichĂ© programmarli nei mesi scorsi”. L’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, interviene così dopo la nota del Codacons riguardo le code di domenica scorsa sull’A18 Messina-Catania. “I dati reali ci dicono che in questo momento, sull’A18, vi sono tre deviazioni – spiega l’esponente del Governo Musumeci -. La prima si trova a Letojanni, dovuta alla frana la cui gara d’appalto è stata pubblicata dopo anni di ritardo grazie all’accelerazione impressa all’iter dal Governo Musumeci. Il termine per le offerte è scaduto il 14 giugno e sono state 14 le imprese partecipanti. Il 25 giugno si costituirĂ  la commissione di valutazione ed entro agosto si compirĂ  l’assegnazione dei lavori attesa da anni”. “La seconda deviazione – prosegue l’assessore alle Infrastrutture – è dovuta alla chiusura della galleria Giardini. Un intervento obbligatorio poichĂ©, a seguito di attivitĂ  manutentiva, si sono verificati dei distacchi di calcinacci di notevoli dimensioni, oltre 40 centimetri. Di concerto con la polizia stradale, dunque, il Cas ha disposto la limitazione al traffico, ma nel frattempo si è subito redatto il progetto, lo si è approvato, mandato in gara e in poche settimane è scattata la messa in sicurezza della galleria. Scongiurando il rischio di chiuderla per due anni, oggi possiamo dire che entro il 15 luglio la galleria Giardini sarĂ  riconsegnata alla fruizione degli utenti. Terza e ultima deviazione – spiega ancora Falcone – riguarda il viadotto Brunetto, in direzione Catania, nei pressi di Fiumefreddo. A seguito di un cedimento, il Cas è intervenuto rimuovendo la soletta e i giunti per ripristinare e rendere di nuovo sicuro l’intero impalcato. Il 27 giugno, secondo la tabella di marcia, il viadotto verrĂ  riaperto al traffico”.

Condividi