Mercedes, Anna Falchi al raduno delle “SL” di Milazzo

Ventotto modelli di Mercedes SL , preceduti da un modello Mercedes 170 bianco del 1953 che ha fatto da mascotte, hanno dato bella mostra di sé ai numerosi appassionati e curiosi giunti a piazza della Repubblica a Milazzo per ammirare le vetture e al contempo fare una foto con la bellissima Anna Falchi, testimonial di questo terzo raduno. L’incantevole location, le eleganti automobili e la spumeggiante diva hanno creato un cocktail perfetto per un evento che si è rivelato unico e indimenticabile. Soddisfatti gli organizzatori Calìa, Pavonello e Cernuto i quali hanno accolto con dei fiori l’attrice, modella e presentatrice Anna Falchi. Una scelta che i tre hanno fatto per dare lustro e visibilità all’evento e offrire al pubblico la possibilità di ammirare le vetture e al contempo vedere da vicino per la prima volta a Milazzo una diva del suo calibro.

A porgere i saluti dell’amministrazione comunale della città mamertina, l’assessore Salatore Presti il quale nel ringraziare gli organizzatori ha lanciato un appello per l’avvio di una collaborazione tra pubblico e privato, unica soluzione, secondo Presti, per dare il via ad un rilancio economico del territorio. A presentare l’evento, la giornalista Letizia Lucca, affiancata dalla coordinatrice dell’evento, Elena Calìa e dall’ing. Alfredo Schipani, socio del Mercedes SL Group Sicilia e profondo conoscitore della storia della Mercedes. Ad arricchire la parata di vetture, disposte a raggiera attorno alla fontana di piazza della Repubblica, 12 modelli sportivi di Mercedes AMG che già ieri insieme alle Mercedes SL hanno partecipato ad un pre-raduno al Parco Corolla.

Dopo i saluti e le foto di rito con Anna Falchi, il corteo di vetture, si è diretto a Barcellona passando dal litorale milazzese, lungo cala Torre S. Antonio facendo una breve tappa a Capo Milazzo per poi giungere al Parco Jalari per il pranzo. Qui gli equipaggi hanno consumato il pranzo assieme alla testimonial ed ammirato le opere basate sull’arte del riciclo di Patrizia Previti che per l’occasione ha donato un ritratto all’attrice.

Condividi




Change privacy settings