Vandali sul bus: sfondato un vetro del numero 17

Redazione

Vandali sul bus: sfondato un vetro del numero 17

venerdì 24 Maggio 2019 - 22:19
Vandali sul bus: sfondato un vetro del numero 17

I testimoni parlano di una gang composta da sei giovanissimi che una volta saliti sul bus hanno sfondato un vetro del finestrino e si sono dati alla fuga. Atterriti i passeggeri e la conducente del mezzo, i quali hanno subito avvisato la Polizia.

L’episodio di “vandalismo gratuito” – così l’ha definito il presidente dell’Atm Pippo Campagna, giunto immediatamente sul posto – è stato compiuto intorno alle 20 in pieno centro cittadino. Il bus stava transitando da via Tommaso Cannizzaro e alla fermata che si trova di fronte al Tribunale, subito dopo l’incrocio con la Cesare Battisti, i teppisti hanno iniziato a prendere a calci con violenza il vetro di un finestrino, fino a quando non è andato in frantumi. Poi sono scappati dallo stesso finestrino dileguandosi nelle vie del centro.

La “gang” ha avuto la sfortuna che stava transitando una pattuglia della Squadra Volante e tre componenti della banda di teppisti sono stati subito acciuffati. Si tratta di minori di 14, i quali non hanno saputo dare una spiegazione al gesto compiuto, neanche di fronte ai genitori accorsi sul posto perché avvisati dai poliziotti.

Per qualcuno dei teppisti sono volate delle sberle da parte dei genitori imbufaliti. Sono in fase di identificazione agli altri tre componenti della gang, riusciti a fuggire.

Allibito per quanto accaduto – segno evidente del malessere di una società malata – il presidente dell’Atm, Pippo Campagna. “Non ci spieghiamo perché lo abbiano fatto, allo stesso tempo siamo preoccupati perché a compiere questo gesto sono stati minori di 14 anni”.

Trattandosi di minori, non sono nemmeno perseguibili dalla legge sebbene sia stato informato dell’accaduto il Tribunale dei minori.