Commerciale Gicap, in Tribunale la prima udienza per le istanze di fallimento

Redazione

Commerciale Gicap, in Tribunale la prima udienza per le istanze di fallimento

giovedì 16 Maggio 2019 - 18:44
Commerciale Gicap, in Tribunale la prima udienza per le istanze di fallimento

E’ iniziata la corsa contro il tempo per scongiurare il fallimento della Commerciale Gicap, l’ormai ex fiorente messinese della famiglia Capone che da qualche mese ha dichiarato lo stato di crisi. Sebbene siano in corso trattative per il fitto del ramo di azienda ad una società controllata dal colosso della grande distribuzione “Apulia”, oggi in Tribunale si apre l’udienza per le istanze di fallimento presentate – secondo quanto trapela – da quattro creditori.

Oggi, in agenda la prima udienza ma è logico attendersi un rinvio per scongiurare la procedura fallimentare che farebbe crollare l’azienda messinese che sta facendo di tutto per salvare il personale. La Commerciale Gicap sta trattando per la cessione sotto forma di fitto del ramo d’azienda per tentare di onorare i debiti con i fornitori.

Sulla graticola gli oltre 700 lavoratori, distribuiti fra Sicilia e Calabria, che attendo buone notizie dalla trattativa che sarebbe ben avviata con la “Like Sicilia Srl”.

Intanto, sul fronte sindacali le organizzazioni hanno chiesto che la vertenza venisse spostata sui tavoli romani per la ricollocazione del personale. Secondo quanto trapela, giorno 24 maggio, dovrebbe tenersi a Roma il primo tavolo della trattativa. L’intervento del Mise è stato richiesto dalle componenti sindacali dal momento che l’azienda ha punti vendita in Sicilia e buona parte della Calabria.

Intanto, i punti vendita proseguono la propria attività ma molti fornitori hanno chiuso i rubinetti e gli esercizi sono “mestamente” sprovvisti di merce. Intanto, l’azienda per contenere i costi ha deciso di sospendere le aperture domenicali e l’orario continuato. Ma si tratta di una soluzione tampone in attesa degli sviluppi della trattativa.