"Little Sicily" farà tappa a Capo d'Orlando

Redazione

"Little Sicily" farà tappa a Capo d'Orlando

martedì 14 Maggio 2019 - 09:38
"Little Sicily" farà tappa a Capo d'Orlando

Cibo non solo da assaporare ma anche da raccontare, grazie al “salotto” predisposto nell’isola pedonale e in cui si avvicenderanno ambasciatori del gusto ed esperti delle tradizioni enogastronomiche della nostra isola, come Anna Martano, prefetto dell’Accademia Italiana di Gastronomia Storica, Pino Maggiore, ambasciatore della cucina trapanese a cui Slow Food ha assegnato il simbolo della Chiocciola per la Gestione della crescita, motivazione, idee, attenzione alla filiera delle materie prime e alla costanza qualitativa, Marcello Proietto di Silvestro, giornalista e direttore di strutture ristorative, e Michele Merenda, esperto di tradizioni eoliane.

Nell’ambito di Little Sicily, domenica 19 maggio, farà tappa a Capo d’Orlando l’iniziativa dei “Treni storici

del gusto 2019″, progetto realizzato dalla Regione Siciliana in collaborazione con la Fondazione Ferrovie dello Stato e Slow Food Sicilia.

La “fermata” di Capo d’Orlando è intitolata “Il treno degli agrumi e dei formaggi, tra Nebrodi e Madonie” e gli “ecoturisti” avranno modo di visitare gli stand enogastromici della rassegna.

Nel pomeriggio di venerdì 17 e di domenica 19 maggio, si svolgerà un evento di grande fascino e richiamo con il ballo dei “Giganti di Mistretta”, gestito dall’Associazione Amastra Fidelis. Cronos e Mitia sono eroi della forza e retaggio di una tradizione millenaria, custodi del simulacro della Madonna della Luce.

Tra le attrattive principali, alle 17,30 di sabato 18 maggio, la sfilata dei “Paladini di Carlo Magno” a cura dell’associazione “Nuova Panormo” e della compagnia teatrale “Araldo del Vespro”, il cabaret di Roberto Lipari e i Qbeta (sabato 18 alle 21,30), Matranga e Minafò e i Beddi (domenica 19 maggio alle 20).

“Valorizzare l’identità siciliana è l’obiettivo storico di Little Sicily mettendo in vetrice le eccellenza della nostra terra, dalla storia all’enograstronomia, dalla musica alle tradizioni – ha affermato l’Assessore al Turismo Sara La Rosa. Ed è proprio un percorso di crescita culturale quello a cui vogliamo dare continuità con questa ottava edizione di Little Sicily, proponendo il meglio di diverse parti della nostra Regione, partendo proprio da Capo d’Orlando e toccando le Isole Eolie e Ragusa, dai Nebrodi al trapanese. E’ il cuore della nostra terra, l’idea centrale di un progetto organico di crescita e valorizzazione turistica che non può prescindere dalla necessità di fare sistema tra tutte le peculiarità siciliane”.