Pride dello Stretto, Duca: "Bene approvazione patrocinio del Consiglio ma stop a strumentalizzazioni"

Redazione

Pride dello Stretto, Duca: "Bene approvazione patrocinio del Consiglio ma stop a strumentalizzazioni"

venerdì 10 Maggio 2019 - 16:48
Pride dello Stretto, Duca: "Bene approvazione patrocinio del Consiglio ma stop a strumentalizzazioni"

L’approvazione da parte del Consiglio comunale del patrocinio al Pride dello Stretto ha spinto il Coordinamento a diramare un comunicato stampa per mettere fine alle gratuite speculazioni politiche sull’evento anche da parte di chi ne ha sostenuto la deliberazione.

“La deliberazione con cui il Consiglio Comunale di Messina ha aderito al Pride dello Stretto del prossimo otto Giugno segna un passaggio politico di grande importanza per la nostra comunità. Il rifiuto di ogni discriminazione, di sesso, razza, orientamento sessuale; i valori di libertà, integrazione, dignità di ogni persona sono da ieri anche formalmente patrimonio comune delle messinesi e dei messinesi. Tuttavia, com’era prevedibile, un atto di tale portata porta con sé anche polemiche speciose e strumentali, prese di posizione finalizzate non tanto alla promozione di una cultura dei diritti civili quanto alla visibilità di alcune forze politiche e dei loro esponenti. Di fronte a tali “effetti collaterali” il Comitato Pride dello Stretto 2019 non può che rendere manifesta la propria totale estraneità al clima polemico e divisivo di queste ore e ribadire l’importanza del Pride come momento di inclusione e di costruzione di comunità.
Inoltre ci teniamo a dire che tra l’organizzazione e l’amministrazione Comunale sussiste per ciò che riguarda gli adempimenti da portare a compimento una sinergia che ci vede in contatto per il raggiungimento dello scopo. In particolare con gli Assessori Previti, Calafiore, Minutoli designati a seguire i vari iter c’è una continua corrispondenza e collaborazione.
Da puntualizzare però, che questo coordinamento non intende per il prosieguo dover intervenire in dinamiche che non ci appartengono, in particolare quando riguardano l’aula consigliare e per qualsiasi altra situazione che possa crearsi e di cui non ne siamo attori”.

E’ quanto si legge nel documento a firma di Rosario Duca per il coordinamento Stretto Pride Messina 2019.