Isole pedonali, Santoro: “Stop a soluzioni fantasiose, si convochi un consiglio aperto”

“Stop alle fughe in avanti e alle soluzioni fantasiose. Il progetto illustrato a mezzo stampa dall’associazione Millevetrine, riguardante la pedonalizzazione permanente di via dei Mille non può che passare attraverso un’ampia condivisione con i commercianti dell’intero centro cittadino. A tal proposito, ho raccolto le lagnanze di alcuni degli imprenditori più rappresentativi della zona, alcuni dei quali ricadenti in via dei Mille, associati peraltro a ‘Messina Incentro’, i quali non condividono tale iniziativa ritenuta penalizzante. Per questo motivo, al fine di rendere quanto più condivisibile un progetto organico di pedonalizzazione del centro cittadino, mi sono fatto promotore della richiesta di convocazione di un Consiglio aperto della IV Circoscrizione, al quale potranno partecipare tutti i commercianti del centro cittadino, al fine di formulare proposte da valutare e condividere con gli imprenditori di piazza Cairoli, Viale San Martino e via dei Mille. Ho già avuto la disponibilità del presidente Alberto De Luca per affrontare la tematica che non può che passare dal progetto di realizzazione della rotatoria di via Garibaldi, già finanziata dalla Regione. Mi pare sia giunto il tempo di portare avanti un’azione sinergica da parte della classe imprenditoriale, ponendo al centro del dibattito l’interesse comune della nostra categoria, e mettendo da parte interessi strettamente personali. A tal proposito, mi preme sottolineare che la chiusura permanente di via dei Mille potrebbe arrecare un danno irreversibile alle altre zone commerciali come piazza Cairoli, dove se si intende portare avanti tale progetto sarebbe il caso di riaprirla, dal momento che gli imprenditori stanno letteralmente soffrendo”.

Così Lino Santoro Amante, presidente dell’Associazione dei Commercianti “Messina Incentro”.

Condividi




Change privacy settings