Migrante dorme per strada a Faro Superiore, la Coop. Arzilla: “Le abbiamo offerto ospitalitĂ  ma l’ha rifiutata”

Riguardo la notizia pubblicata ieri dal nostro giornale, sulla migrante che ha dormito per strada di fronte il cancello d’ingresso della Cooperativa sociale “Arzilla” di Faro Superiore, riceviamo e pubblichiamo nei limiti consentiti dalla legge, una lettera di precisazione (e conferma), della notizia riportata, a firma di Graziella Di Palermo, legale rappresentante della Cooperativa.

Con riferimento all’articolo pubblicato sul sito www.messinaoggi.it in data 29.3.2019 “Storia da Libro Cuore: migrante dorme in strada per stare vicino ai figli”, la Arzilla Cooperativa sociale, casa famiglia che ospita il figlio della migrante protagonista dell’articolo sopra citato, intende precisare che nell’ambito delle sue competenze e, in ossequio alle disposizioni emesse dal Tribunale dei Minorenni di Messina, ospita e tutela i minori che vengono inseriti presso la propria struttura.

Pertanto, alla luce delle proprie competenze e dell’attivitĂ  svolta, la Cooperativa può ospitare i minori e/o eventualmente anche le loro madri solo se il Tribunale dispone in tal senso.

La Arzilla Cooperativa sociale, precisa inoltre, di non essere struttura che ospita i senzatetto, ma nonostante ciò, ha comunque invitato la signora straniera – che ha stazionato solo una notte dinanzi il cancello della struttura – ad entrare per rifocillarsi, ricevendo, invero solo un rifiuto della donna”.

Condividi