Riabilitazione, al Neurolesi la stessa tecnologia per curare l’infortunio di CR7

Riabilitazione sportiva: a Messina in uso la tecnologia della Nasa. La stessa che in questi giorni sta utilizzano Cristiano Ronaldo per guarire dal suo infortunio. L’innovativa tecnologia sviluppata dalla Nasa e utilizzata per favorire il rapido recupero dall’infortunio al campione portoghese.

A Messina tale tecnologia è a disposizione dei cittadini e degli sportivi, anche a livello dilettantistico ed amatoriale, presso l’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo. L’Istituto, eccellenza nel campo della riabilitazione robotizzata già da anni utilizza Alter G nella cura e riabilitazione di pazienti neurologi affetti da ictus, parkinson, sclerosi multipla, trauma cranico.

Il Direttore Scientifico dell’IRCCS di Messina Prof. Dino Bramanti conferma “l’IRCCS ha acquistato due anni fa il sistema antigravitazionale Alter-G M320, per completare l’offerta riabilitativa robotica. La tecnologia sviluppata dalla NASA per gli astronauti in assenza di gravitĂ , è attualmente ubicata al Laboratorio C.A.R.EN. e di Medicina dello Sport, consente di applicare in maniera uniforme e confortevole una forza di sollevamento al corpo del paziente alleggerendolo fino all’80% del peso grazie alla variazione di pressione all’interno dell’involucro d’aria che si crea”.

Il sistema antigravitazionale – aggiunge Bramanti- permette ai pazienti o atleti di camminare e correre rispettando i patterns motori senza compromettere la biomeccanica del movimento eccentrico, consentendo di recuperare fratture da stress su strutture ossee soggette a sovraccarico funzionale, facilitare il recupero del controllo della deambulazione in pazienti colpiti da ICTUS o da stati comatosi e consentire il recupero funzionale delle articolazioni in pazienti sottoposti a chirurgia ricostruttiva negli arti inferiori”.

Gli Sportivi messinesi potranno accedere all’utilizzo dell’Alter G, facendo richiesta all’ambulatorio di Medicina dello Sport presso l’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo, un pool di esperti valuterà l’appropriatezza all’utilizzo e realizzerà un setting riabilitativo personalizzato per ciascun sportivo.

Condividi