“Pride dello Stretto”, pace fatta con l’amministrazione comunale

Si è tenuto con esito positivo l’incontro tra il Comune di Messina, rappresentato dall’assessore alle Pari Opportunità Carlotta Previti, e il presidente regionale dell’Arcigay Rosario Duca, promotore dell’evento Stretto Pride 2019. Le associazioni aderenti alla manifestazione si impegnano a garantire che l’evento, in programma l’8 giugno, si svolga nel rispetto dell’art. 21 della Costituzione e dell’art. 527 del codice penale che vietano manifestazioni contrarie al buon costume e ad atti osceni in luogo pubblico. Saranno garantiti il rispetto del piano di sicurezza che sarà definito con gli organi di controllo di sicurezza pubblica e il divieto di utilizzo di bottiglie di vetro.

L’Arcigay assicura con personale volontario la raccolta di bicchieri, lattine e carte che i partecipanti potrebbero lasciare lungo il percorso. È stato inoltre concordato di convocare un tavolo di sicurezza previsto entro metà aprile con la partecipazione del Comune di Messina, Città Metropolitana, Arcigay, Questura, Prefettura, Polizia Municipale, Conf-Commercio, Camera di Commercio e Confesercenti.

Condividi




Change privacy settings