Cristian Ioppolo ha confessato l’omicidio di Alessandra Musarra

Cristian Ioppolo ha confessato l’omicidio della compagna Alessandra Ioppolo. Il ventiseienne, assistito dall’avvocato Alessandro Billè, avrebbe ammesso le sue colpe davanti al capo della Mobile, Francesco Oliveri, e al sostituto procuratore Accolla.

Il giovane sarĂ  tradotto al carcere di Gazzi con l’accusa di omicidio. Intanto, gli agenti della Scientifica stanno completando i rilievi nell’abitazione di Santa Lucia Sopra Contesse, dove nella notte sarebbe stato compiuto il terribile fatto di sangue.

La ragazza sarebbe morta a causa delle botte ricevute dal suo carnefice. Non sono ancora chiare le motivazioni che abbiano indotto Ioppolo a compiere il gesto criminale: pare che avessero iniziato a litigare nella tarda serata di ieri probabilmente a causa di una scenata di gelosia.

A lanciare l’allarme sono stati i familiari della vittima che da ieri non avevano notizia di Alessandra Musarra, questa mattina la tragica scoperta.

Condividi