Commemorata la battaglia di Adua alla Batteria Masotto

Il vicesindaco Salvatore Mondello oggi ha preso parte alla cerimonia di commemorazione per il sacrificio del capitano Umberto Masotto, prima medaglia d’oro delle truppe alpine e degli artiglieri siciliani e messinesi nella battaglia di Adua, durante la guerra d’Africa, il primo marzo del 1896.

Alla funzione commemorativa, tenutasi nel piazzale del monumento della Batteria Masotto, erano presenti il prefetto Maria Carmela Librizzi; il comandante della Brigata meccanizzata Aosta, Bruno Pisciotta; il vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela mons. Cesare Di Pietro; e rappresentanti delle Forze armate. “Un momento importante per la città – ha evidenziato il Vicesindaco – in quanto la storia definisce l’identità culturale di un popolo.

La presenza massiccia di autorità militari, civili e religiose è un segno forte e chiaro nei confronti di pochi balordi che intendono sporcare la fulgida e ultramillenaria storia di Messina. Partendo da esempi concreti tutti insieme si può voltare pagina verso un approccio di appartenenza al territorio, senza se e senza ma”.

Condividi