Escalation di rapine: due in appena 48 ore allo stesso negozio. Ferito titolare di un esercizio di casalinghi

Una rapina l’altro ieri, un’altra oggi con ferimento del titolare che ha reagito. E’ accaduto questa sera all’orario di chiusura, sulla Statale 114, a Pistunina: ad essere preso di mira il negozio di casalinghi “Cami”.

Ad agire un rapinatore solitario armato di pistola: il malvivente s’è diretto alla cassa intimando la consegna del denaro. L’uomo ha arraffato parte del denaro ma non ha messo in conto la reazione di uno dei titolari: ne è seguita una colluttazione al termine della quale il malvivente s’è dato alla fuga.

Il commerciante è stato colpito con il calcio della pistola e nel tentativo di disarmare il rapinatore ha riportato la sospetta frattura di un dito. Lo stesso esercizio commerciale era stato “visitato” il giorno prima e, in quella circostanza, il colpo era andato a segno. L’allarme questa sera è stato lanciato immediatamente e sul posto è giunta una gazzella dei carabinieri, ma il rapinatore aveva già fatto perdere le proprie tracce.

Gli investigatori non escludono che ad agire in entrambe le circostanze sia stata la stessa persona. Sono state acquisite dai carabinieri le immagini del sistema di videosorveglianza che immortalano la scena della colluttazione che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

I commercianti della zona Sud lamentano l’escalation di rapine e invocano maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine.

Condividi