Assalto in gioielleria, razziato il contenuto della cassaforte. Bottino ingente

Assaltata questa sera la gioielleria Costa di viale San Martino, angolo viale Europa. Ad agire un commando composto da tre persone, due delle quali armate di pistola. I banditi dietro la minaccia delle armi si sono fatti consegnare i gioielli contenuti nella cassaforte. Poi si sono dati alla fuga in sella ad uno scooter in direzione Sud, facendo perdere le proprie tracce.

Il bottino razziato sfiora i 200mila euro. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri del Nucleo radiomobile unitamente ai loro colleghi della Compagnia Centro.

Uno dei malviventi s’è presentato a volto scoperto, quasi all’orario di chiusura, fingendosi un normale cliente: una volta messo piede nella gioielleria ha estratto una pistola e costretto l’impiegato ad aprire la porta per consentire l’ingresso dei complici, entrati a volto coperto, uno era armato.

I banditi si sono fatti aprire la cassaforte ed hanno fatto razzia di marmotte. Poi sono fuggiti dirigendosi verso Provinciale, dove non lontano, nei pressi della corsia del tram avevano lasciato un ciclomotore.

I malviventi sono quindi fuggi in tre sullo stesso ciclomotore. Il lavoro investigativo dei carabinieri sta partendo dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza della gioielleria, per tentare di risalire all’identitĂ  dell’unico bandito entrato nel negozio a volto scoperto.

Il bottino del colpo non è stato quantificato, ma si parla di un valore notevole. I ladri durante la fuga hanno smarrito due marmotte con gioelli, ritrovate poco dopo dai carabinieri fra i binari del tram.

Condividi




Change privacy settings