Confcommercio, Picciotto confermato presidente. Era l’unico candidato

Carmelo Picciotto è stato confermato questa mattina alla guida della Confcommercio Messina. Le elezioni dell’assemblea si sono svolte questa mattina e al termine delle operazioni di voto il presidente uscente è stato riconfermato alla carica.

Buona l’affluenza – si legge in una nota della Confcommercio Messina – degli associati per il rinnovo delle cariche elettive. Picciotto era stato eletto cinque anni addietro dopo un lungo commissariamento per i fatti noti. Picciotto è riuscito nell’intento di risanare le casse della Confcommercio e soprattutto di rilanciare le sorti dell’Ente Bilaterale del Terizario attraverso una gestione parsimoniosa dell’Ente.

Da gennaio, alla guida dell’Ente Bilaterale del Terziario vi è il sindacalista Eliseo Gullotti. La gestione dell’Ebt quindi nel segno della parsimonia. In “agenda” vi saranno – ne siamo certi – per il prossimo autunno vi sono certamente numerosi eventi per i lavoratori.

Carmelo Picciotto, fra le numerose battaglie portate avanti nei cinque, vi è stata quella per la cosiddetta Cosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico. Da commerciante valente pagatore della tassa per l’occupazione del suolo pubblico – fulgido esempio per tutti i commercianti messinesi – ha ottenuto numerosi risultati. L’ultima battaglia, come la sanatoria per le tasse non pagate in passate, sarĂ  certamente condotta con spirito costruttivo c0n il nuovo sindaco Cateno De Luca.

In conclusione c’è da aggiungere che da quando c’è Picciotto alla guida della Confcommercio il personale e i lavoratori sono stati pagati con puntualitĂ  svizzera, mentre sono stati azzerati i contenziosi.

 

Condividi




Change privacy settings