Maltempo, tanti tombini saltati: Amam al lavoro

L’ondata di maltempo che si è abbattuta con violenza sulla nostra città, nelle notte scorsa , ha provocato ingenti danni agli impianti e alle reti idriche e fognarie, comportando notevoli disagi per l’utenza e la necessità di intervento urgente, su più fronti contemporaneamente, da parte dei tecnici di AMAM.

Dalle prime ore di questa mattina, infatti, i telefoni di pronto intervento di AMAM, lo 090 3687722 e lo 090 3687733, hanno raccolto oltre una cinquantina di chiamate per la segnalazione di disagi nell’erogazione idrica o l’esplosione delle condutture fognarie in ben quindici punti della città e dei villaggi.

Nei villaggi collinari della zona nord e della zona sud i problemii piĂą rilevanti per la rete idrica. In tilt gli impianti di sollevamento fognario che hanno causato problemi nella litoranea e anche in centro cittĂ .

Le magiori criticitĂ , per la rete idrica, si sono riscontrate a Cumia superiore e Inferiore, Giampilieri, nei villaggi di Castanea e Masse, ma anche a Montepiselli e Cataratti in cittĂ . I maggiori problemi, tuttavia, si sono registrati per gli impianti fognari, andati in saturazione a causa delle forti piogge: a Santo Saba, Torre Faro, sulla litoranea nord e in alcune zone della litoranea sud (in particolare a Briga e Santa Margherita) che hanno richiesto l’intervento per tutto il giorno delle squadre di AMAM.

Nonostante il copioso bilancio delle emergenze, tuttavia, che vedono ancora impegnati i tecnici dell’Azienda Meridionale Acque Messina, per fra fronte con grande fatica, alle richieste dell’utenza, nessuna ripercussione si è avuta alla normale erogazione idrica e, per quanto concerne la funzionalità della rete fognaria, si stanno ultimando gli interventi per effettuare le necessarie riparazioni e garantire il ritorno alla piena funzionalità nelle prossime ore.

Condividi




Change privacy settings