Basso alla riscossa, vuole riportare "100Nove" in edicola

Redazione

Basso alla riscossa, vuole riportare "100Nove" in edicola

venerdì 27 Aprile 2018 - 22:50
Basso alla riscossa, vuole riportare "100Nove" in edicola

A tre giorni dalla remissione in libertà, il giornalista-editore Enzo Basso sta tentando di riportare in edicola il settimanale “100Nove”. Ne dà notizia il giornale online “Scomunicando” in un articolo pubblicato oggi.
I legali di Basso, infatti, hanno chiesto il dissequestro del giornale perché non vi sarebbe alcuna ragione per la quale la testata giornalistica continui a rimanere sotto chiave e messa addirittura all’asta. Si apprende, fra l’altro, che il Tribunale di Messina ha proceduto a mettere all’asta il giornale “Centonove” la cui testata, a norma di legge, sarebbe decaduta dal momento che non è pubblicata da anni.
A quanto pare al Tribunale di Messina sulla vicenda che ha visto coinvolto il giornalista-editore, vi sarebbe una serie di “errori” che potrebbero portare al dissequestro del giornale. Intanto, si infittisce il giallo sulla firma, a quanto pare falsa, apposta in calce al verbale di garanzia cui è stato sottoposto l’indagato, il quale ha disconosciuto la firma.
La perizia calligrafica del perito di parte avrebbe permesso di accertare che si tratta di una firma falsa. Sulla vicenda vige il massimo riserbo, ma non è escluso che alla Procura di Reggio Calabria (cui spetta la competenza), potrebbe essere stato aperto un fascicolo per fare luce sulla vicenda.