Rsu, la Uil-Fpl sbaraglia il campo all’Irccs-Piemonte con una percentuale del 61,5

L’impegno che la Uil-Fpl ha profuso per difendere, prima l’IRCCS-Neurolesi e poi il Piemonte dalla chiusura, ha abbondantemente ripagato il sindacato, che si è confermato leader presso l’azienda sanitaria messinese.

Infatti, grazie al grande impegno del segretario generale Pippo Calapai e alla straordinaria sinergia fra i segretari aziendali Nino Nunnari e Maurizio Celona, insieme a tutto il gruppo dirigente, la Uil-Fpl ha raggiunto un risultato straordinario. Uno dei piĂą alti su scala nazionale. Ciò rappresenta per Calapai grande motivo d’orgoglio.

Oltre ad aver conquistato 9 seggi su 15 totali, ha ottenuto una  ragguardevole percentuale di voto del 61,5: una tra i piĂą alti d’Italia conquistati dalla Uilfpl.

Ecco gli eletti: Maurizio Celona (157 voti), Angelo Caminiti (64), Antonino Chirieleison (57), Natale Tripodi (55), Antonino Lo Duca (46), Antonino Passalacqua (42), Gabriele Basile (40), Giovanni Trombetta (33), Rinaldo Galluzzo Albanese (28).

La Uil-Fpl Messina, com’è noto, ha sbaragliato il campo nelle tre aziende sanitarie provinciali e nei prossimi giorni ci soffermeremo sul dettaglio dei risultati Rsu del Papardo e dell’Asp.

Condividi