“Muoviti in libertà”, persone disabili potranno prenotare assistente con nuova App del Comune

La prenotazione di un assistente personale che fa al caso proprio e su chiamata “Dove e Quando serve, attraverso una semplice App del proprio smartphone e altri supporti multimediali quali pc e tablet, rende il servizio innovativo. I soggetti che presentano disabilità potranno avvalersi di questa opportunità che è stata avviata il 5 marzo scorso con la campagna di raccolta fondi online a sostegno del progetto sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni Dal Basso e illustrata questa mattina. Ad occuparsi della promozione della nuova app “Muoviti in Libertà” sono state l’assessore alle Politiche Sociali, Nina Santisi e la responsabile del progetto, Tiziana De Maria, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca.

L’obiettivo è quello di poter sfruttare la tecnologia ed il web per fornire autonomia alle persone con disabilità attraverso la creazione di una piattaforma virtuale e di una relativa applicazione accessibile da ogni dispositivo connesso ad Internet. Il meccanismo è semplice e veloce: 1) la persona con disabilità inserisce in piattaforma la propria richiesta di assistenza, specificando il tipo di servizio richiesto; 2) gli assistenti personali si candidano per la “presa in carico” del servizio; 3) la persona con disabilità sceglie l’assistente personale che fa al caso suo. Un esempio di autonomia che “Muoviti in Libertà” consente è la possibilità di trovare in loco un assistente personale quando si trova fuori dal proprio luogo di residenza per vari motivi (una vacanza, un evento, un concerto etc…).

“Muoviti in Libertà” nasce come idea nel 2015, a termine di un percorso di ricerca iniziato nel 2010 con lo studio di processi di innovazione sociale, networking e modelli di governance dell’impresa sociale, svolto nell’ambito di un dottorato in management all’Università Cà Foscari di Venezia. Nel luglio dello scorso anno col sostegno dell’associazione Nuovi Orizzonti, “Muoviti in Libertà” è stato selezionato tra oltre 500 applications nell’ambito del premio Gaetano Marzotto, tra i progetti tecnologici da sostenere con un processo di incubazione. Obiettivo della campagna crowdfunding è raggiungere in 60 giorni la somma di 20 mila euro. I fondi raccolti verranno utilizzati per realizzare la piattaforma web e l’app e per la sperimentazione di un “progetto pilota” in alcune città italiane, tra cui Messina. Fino al 5 maggio prossimo è possibile contribuire alla realizzazione del progetto, effettuando una donazione a “Muoviti in Libertà” sulla piattaforma Produzioni Dal Basso, tra i progetti da sostenere. La donazione si può effettuare attraverso il link http://sostieni.link/17321.

 

Condividi