Natale a Cairoli, si balla al ritmo dei Tinturia

Secondo evento musicale da non perdere al Villaggio di Natale della Confcommercio. Dopo Francesco Sarcina, voce de Le Vibrazioni, a salire sul palco di piazza Cairoli saranno i Tinturia, storica rock band siciliana che ha affascinato diverse generazioni di fans. Un gruppo capace di proporre diversi generi musicali, una varietĂ  di suoni ed emozioni che partono dal pop per poi finire nel folck, rock, funk, rap e persino reggae.

I messinesi balleranno al ritmo di musiche allegre, scanzonate e coinvolgenti nel pieno spirito siciliano, uno spirito mai rinnegato visto che tinturia in dialetto agrigentino vuol dire proprio monelleria. Un’avventura iniziata nel 1996 a Raffadali vicino Agrigento, lì nascono i Tinturia per volontà di Lello Analfino, cantante e all’occorrenza diamonicista.

Il successo, seppur circoscritto al territorio siciliano per via dei testi in dialetto, è però immediato. L’exploit fu nel 1999 grazie all’album Abusivi (di necessità). Serviva un biglietto per la notorietà anche oltre i confini regionali, biglietto che viene staccato insieme a due conterranei, i comici Ficarra e Picone, di cui i Tinturia fanno la colonna sonora del primo film, Nati Stanchi. Oltre vent’anni di musica, successi e allegria, fattori che saliranno sul palco di piazza Cairoli tutti in una volta per l’ennesimo appuntamento da non perdere di questo coinvolgente Natale.

Condividi