Mafia dei Nebrodi: udienza slitta per difetto di notifica

E’ slittata al prossimo 12 gennaio per un difetto di notifiche l’udienza preliminare sulla mafia dei Nebrodi, davanti al Gup Pietro Currò, con la richiesta di rinvio a giudizio di nove persone che erano state arrestate il 18 febbraio scorso da carabinieri del Ros di Catania e del Comando provinciale di Messina nell’ambito di indagini per tentata estorsione a proprietari terrieri nelle zone di Cesaro’ e San Teodoro.

Al centro dell’inchiesta della Dda della Procura etnea diretta da Carmelo Zuccaro, l’azione di due clan che avrebbero minacciato allevatori e agricoltori per entrare in possesso dei loro terreni e ottenere contribuiti dell’Unione europea, aggirando così il protocollo Antoci che prevede la presentazione di un certificato antimafia.

Condividi




Change privacy settings