Taormina: avviato il piano anti-freddo nelle scuole

Il Comune mette in atto il piano anti-freddo nelle scuole dell’Istituto comprensivo di Taormina. Erano da giorni che i genitori si trovavano sul piede di guerra perchĂ© con le temperature che sono scese anche fino a cinque gradi in alcuni edifici scolastici non venivano accesi i termosifoni.

Il risultato è stato che molti bimbi, specialmente a Trappitello, sono stati costretti a rimanere in classe con berretto e sciarpa per ripararsi da freddo. Adesso la Giunta della localitĂ  che ha ospitato il G7, su proposta dell’assessore, Pina Raneri, ha effettuato un impegno di spesa da 5mila euro per l’acquisto del gasolio di tutte le scuole. In ogni caso, per superare l’emergenza freddo in attesa di espletare le necessarie procedure è stato acquistato anche un piccolo quantitativo di gasolio.

Il carburante è stato messo a disposizione del plesso dell’Elementare e Materna del complesso di via Santa Filomena. L’arrivo del carburante è stato accolto con soddisfazione da parte della popolazione scolastica locale e dei genitori. Si è, personalmente, interessato della questione, pure il sindaco, Eligio Giardina, per sollecitare gli uffici all’acquisto del gasolio. Adesso si spera che il primo cittadino possa proseguire la sua azione avviando la procedura di allaccio al metano della caldaia del complesso che ha anche necessitĂ  di manutenzione. Si tratta di una procedura fattibile in poco tempo visto che l’allaccio è giĂ  predisposto.

Mauro Romano

Condividi




Change privacy settings