Ardizzone parla da candidato sindaco: “Lavoro per Liberi e Forti”

Il nome di Giovanni Ardizzone è da tempo uno dei più gettonati per la candidatura come prossimo sindaco di Messina, lui stesso non ha mai negato di essere attratto da questa eventualità.

Nel giorno della conferenza stampa di chiusura della fondazione Federico II, l’ex presidente dell’Ars ha ammesso di lavorare in vista delle prossime elezioni amministrative: “Sto costruendo un programma insieme a tanti. Liberi e Forti e’ il nome del progetto che richiama il messaggio di Don Luigi Sturzo – ha spiegato Ardizzone -. Bisogna essere veramente forti sapendo qual e’ il rischio che si corre in una citta’ molto complessa com’e’ Messina. Certamente, sto contribuendo a scrivere un buon programma“.

Ardizzone esprime poi un giudizio sullo scenario politico locale: “Accorinti rappresenta il male minore rispetto a quello che sta succedendo in citta’. Da messinese ho molta tristezza e ho dichiarato che il mio partito in futuro potra’ essere Messina. Abbiamo avuto tanti cambi di casacca, un segretario regionale del Pd che e’ diventato responsabile di FI e che risponde al nome di Genovese, abbiamo nel Pd persone che di sinistra non hanno assolutamente nulla. C’e’ da rimanere smarriti. C’e’ bisogno di recuperare tanta coscienza civica a Messina e fare uscire le persone dallo stato di bisogno. Perche’ quando c’e’ questo il voto e’ condizionato”.

Condividi




Change privacy settings