G7 Pari opportunità di Taormina, in campo 400 carabinieri e reparti speciali

Saranno quasi 400 i carabinieri impegnati a garantire la sicurezza delle delegazioni e dei cittadini a Taormina in occasione del G7 delle Pari opportunità. In campo c’è già un grande dispiegamento di mezzi e tecnologie di ultima generazione.

In prima linea gli uomini e le donne del Comando provinciale carabinieri di Messina, impegnati nel cuore dei servizi di sicurezza legati al grande evento. Accanto a loro sono giunti i reparti speciali come le Squadre operative di supporto (Sos), unità speciali antiterrorismo composte da personale appositamente addestrato.

A rafforzare il dispositivo sono già operativi anche gli uomini delle Compagnie di intervento operativo (Cio), specializzati nel controllo del territorio e nella prevenzione dei reati in genere.

In campo anche il nucleo Cinofili carabinieri di Nicolosi (Catania), Villagrazia (Palermo,) Vibo Valentia e Potenza con Athos, Omix, Hank e Dax, quattro cani carabiniere specializzati nella ricerca di armi e materiale esplodente, selezionati ed addestrati per fiutare gli odori emanati anche dalle più piccole quantità di esplosivo, che in simbiosi con i loro conduttori garantiranno il controllo preventivo dei siti.

In sinergia con i nuclei cinofili lavoreranno anche i team di artificieri dell’Arma, in grado, attraverso l’utilizzo si strumenti tecnologici all’avanguardia nel campo – quali apparecchiature radiografiche, robot teleguidati muniti di cannoni ad acqua, telecamere ad infrarossi – di individuare e neutralizzare, nella massima sicurezza, eventuali minacce.

Condividi




Change privacy settings