A Marmora il mare si porta via la fognatura. Comune può contenere fenomeno?

Sul versante tirrenico delle coste peloritane, la rete fognaria subisce la forza delle onde del mare che ne danneggia un tratto e ne spazza via i tubi plastificati. A farlo presente è il consigliere della VI circoscrizione, Mario Biancuzzo che, oggi – 13 settembre, ha accertato, recandosi sui luoghi, che i marosi dei giorni scorsi hanno divelto parte della tubazione. Interpella dunque il Direttore Generale dell’Amam, il Dipartimento Opere Urbanizzazioni Primarie, all’Assessore e al dirigente Lavori Pubblici.

Dal sopralluogo è emerso che la risacca ha frantumato un tratto della rete fognaria e sicuramente i tubi esistenti non possono essere riutilizzati per la riparazione della stessa e per riconvogliare i liquidi nauseabondi.

“Mi permetto di suggerire – aggiunge Biancuzzo -, anche se non sono un tecnico,  di provvedere con massima urgenza al rifacimento degli impianti e delle reti danneggiate con scelta di piĂą idoneo tracciato, stante che il litorale, non protetto a dovere, non garantisce la posa in sicurezza delle predette opere, per evitare che tra qualche giorno si ripresenti la stessa anomalia”.

Si richiede di effettuare immediato sopralluogo congiunto con tecnici dell’Amam e tecnici del  dipartimento Urbanizzazioni  Primarie e Secondarie.

Condividi




Change privacy settings